Teverola

Teverola, poliziotto ferito: Consiglio Comunale delibera cittadinanza onoraria a Nicola Barbato

Teverola – Nell’aula consiliare di Teverola è riunito il Consiglio Comunale per l’approvazione dell’unico punto all’ordine del giorno: conferimento della cittadinanza onoraria a Nicola Barbato, il sovrintendente della Polizia di Stato decorato di medaglia d’oro al valore civile a seguito del tragico avvenimento del 25 Settembre 2015, giorno in cui il funzionario della squadra mobile della sezione antiestorsioni, durante un’operazione sotto copertura nel quartiere Fuorigrotta di Napoli, fu gravemente ferito in una sparatoria.

L’associazione “Città Viva” si dichiara soddisfatta: “Siamo felici di due cose: dell’approvazione all’unanimità del consiglio comunale (certe questioni vanno al di là di ogni colore e linea politica) e felici che la nostra proposta sia stata accolta. Non a caso, come già pubblicizzato, la proposta della cittadinanza onoraria fu proposta anche dall’associazione ‘Città Viva’ durante il convegno in memoria di Giancarlo Siani, lo scorso 5 Ottobre, in cui Nicola Barbato era relatore. Una giornata particolarmente bella che l’intera cittadinanza difficilmente potrà dimenticare”.

“Siamo sicuri – concludono dal sodalizio – che l’amministrazione non vorrà fare a meno della nostra collaborazione fattiva, vista la nostra vicinanza al tema. Saremo tutti presenti alla manifestazione perché, al di là di ogni comune campo visivo, siamo orgogliosi e fieri di essere concittadini di Nicola Barbato. Resta, ovviamente, ancora valida la nostra proposta circa l’intitolazione dell’aula consiliare al giornalista Giancarlo Siani”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il clan Zagaria in Romania: Inquieto sarà estradato in Italia - https://t.co/JopdmxHijc

Napoli, "MigrAngels": la band italo-migrante "ogni oltre ideologia" - https://t.co/uoBSdlfvYA

Napoli, Enzo Dong inaugura il negozio "StartUp" - https://t.co/3p2na3UAJq

Marvin Hagler, l'ex campione del mondo di pugilato incontra gli studenti di Secondigliano - https://t.co/H4PNei1g4F

Condividi con un amico