Carinaro

Carinaro, Referendum: successo del confronto di “Terra Nostra”

Carinaro – Folla delle grandi occasioni al confronto-dibattito sul prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre, a conferma della bontà della iniziativa messa in campo dall’associazione Terra Nostra.

La sala era gremitissima e tanta altra gente, non potendo accedervi, si è accontentata di seguire con interesse il dibattito, restando fuori della sede, aiutata dall’eco dell’impianto di amplificazione appositamente predisposto.

Persino alcuni studenti universitari aversani, richiamati dalla singolarità dell’avvenimento e dalla notorietà dei relatori, non hanno voluto perdere l’occasione per seguire l’interessante ping-pong tra i due eminenti docenti universitari, l’uno (professor Menna) a sostegno del Sì e l’altro (professor Clemente di San Luca) a sostegno del No.

I due illustri cattedratici, sollecitati dalle intelligenti provocazioni del conduttore, avvocato Mancini, dottore di ricerca presso la Sun, hanno, con un confronto serrato e con interventi talvolta anche taglienti, elevato il confronto, arricchendolo con argomentazioni giuridiche e dottrinarie, non mancando di sottolineare l’importanza dell’appuntamento referendario, collocato tra le occasioni irripetibili per la nostra democrazia.

Nel dibattito che ne è seguito si sono segnalati alcuni interessanti e qualificati interventi, come quello del docente universitario Alberto Coppola e quello del professor Sebastiano Moretti.

Il saluto dell’associazione, presente con tutti i membri del direttivo, a partire dalla giovane presidente Serena Marino, è stato portato da Stefano Masi, che ha rivendicato a merito dell’associazione” il coraggio di aver messo a confronto i sostenitori del Sì e quelli del No, a conferma della vocazione pluralista di ‘Terra Nostra’ e di aver voluto offrire, ancora una volta, al paese un appuntamento di grande respiro culturale e formativo”.

“Appuntamento al quale, – sottolineano dal sodalizio – ad eccezione del vicesindaco Lello Sardo e del consigliere Alfonso Bracciano, presenti a titolo personale, ancora una volta gli altri amministratori di maggioranza, sindaco compreso, hanno voluto mancare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico