Campania

Rischio Vesuvio, De Luca presenta nuovo piano di evacuazione

Napoli – E’ arrivato allo step conclusivo il progetto del piano di evacuazione nell’area del Vesuvio per la cosiddetta zona rossa. La presentazione del piano, che prevede lo spostamento di 700 mila persone in 72 ore attraverso l’impiego di 500 pullman e 220 treni è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza che si è tenuta nella sala giunta della Regione, alla presenza del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e del capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Fabrizio Curcio, oltre ai sindaci e gli assessori alla Protezione civile dei Comuni della zona rossa del Vesuvio: l’area a ridosso del vulcano che presenta i rischi maggiori in caso di eruzione o di terremoto.

Il progetto di mobilità organizzata e ordinata è stato concordato con le Ferrovie dello Stato e con l’Acam ma bisogna ancora completare i piani di protezione civili in tutti i Comuni dell’area interessata. Il primo spostamento dei cittadini stabilito dal piano di evacuazione sarà presso le “aree di attesa”. Poi un secondo step prevede il trasferimento nelle Regioni gemellate.

Inoltre, da agosto di quest’anno anche l’area flegrea è compresa nella zona rossa e verrà dunque sviluppato anche in questo caso un piano di evacuazione che interessi i 7 Comuni coinvolti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico