Napoli

Napoli, furti di scooter: arrestati tre “specialisti”

Napoli – Le immagini tratte dai sistemi di videosorveglianza di un istituto universitario lo hanno immortalato mentre, dopo un breve sopralluogo, sceglie lo scooter da rubare. Pochi secondi per capire di quali protezioni fosse provvista la moto che aveva preso di mira, poi manomettere l’antifurto e scappare.

Si tratta di Carmine Parente, un 35enne dei Quartieri Spagnoli, che è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Napoli, dopo l’analisi delle riprese da parte dei carabinieri della compagnia del centro che lo hanno identificato.

I carabinieri della stazione di Fuorigrotta, invece, hanno arrestato per tentato furto Ivan Falcone, di 20 anni, e Giovanni Esposito, di 37, entrambi del Rione Traiano, già noti alle forze dell’ordine e responsabili del tentato furto di uno scooter.

In questo caso i due avevano preso di mira un motorino in sosta nei pressi di un cinema di Fuorigrotta e hanno tentato di forzarne il bloccasterzo, operazione che avevano dovuto interrompere però per scappare a causa del passaggio di una pattuglia. Anche in questo caso sono state determinanti le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona per identificare i due malviventi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico