Sant’Arpino

Sant’Arpino, l’amministrazione compartecipa a spese abbonamento teatro per categorie deboli

Con delibera n. 117 del 19 ottobre la giunta comunale aderisce all’iniziativa promossa dal TeatroLendi” per la stagione teatrale 2016/2017.

La proposta ha trovato forte sostegno da parte di tutta l’Amministrazione comunale ed è stata coordinata dalla Consigliera comunale delegata alla Cultura e Politiche Giovanili Ivana Tinto (nella foto) che insieme al Sindaco Giuseppe Dell’Aversana hanno sostenuto “l’idea di portare avanti un progetto con una struttura che investe nella cultura e nell’arte nel nostro territorio, portando a Sant’Arpino una stagione teatrale di alta qualità”.

Con la convenzione stipulata con il TeatroLendi” l’Amministrazione del Sindaco Dell’Aversana garantisce, ad alcune categorie di cittadini residenti, l’acquisto di abbonamenti comunali convenzionati ad un prezzo agevolato di euro 130 cadauno, rispetto al prezzo originario di vendita. Il costo di tali abbonamenti sarà sostenuto dall’Amministrazione comunale con una quota di compartecipazione, la restante quota pari a 60€ sarà posta a carico degli assegnatari degli abbonamenti.

“La passata amministrazione  – così il Sindaco Dell’Aversana –  per la scorsa stagione teatrale del Lendi, ha impegnato la somma di ben 19.000€ (18.000€ più altri 1.000€), noi con 12.000€ in meno, abbiamo fatto in modo di mantenere in piedi un’iniziativa valida e di spessore, che in molti attendevano, dimezzando il contributo ed impegnando la cifra complessiva di euro 7.000, conservando comunque un costo per gli assegnatari degli abbonamenti del tutto agevolato, essendo di soli 10€ in più cadauno rispetto alla precedente campagna teatrale”.

Gli abbonamenti, in numero di 100, prevedono uno speciale di 10 spettacoli di notevole rilievo, a partire dal 23 novembre con Lina Sastri, e a seguire, tra gli altri, Giacomo Rizzo, Sergio Assisi, Biagio Izzo e per finire il 5 aprile con Nino D’Angelo. Quanto ai criteri preferenziali per la presentazione delle richieste degli abbonamenti convenzionali, la Presidente del Consiglio comunale Ivana Tinto, sottolinea come “la priorità sia stata concessa alle categorie dei giovani residenti santarpinesi, indipendentemente dallo status di studenti, inoccupati o lavoratori, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni e degli adulti santarpinesi over 65 maschi ed over 60 femmine. Tutte e tre le categorie dovranno appartenere ad un nucleo familiare con reddito ISEE inferiore ad euro 8.000. Inoltre tra i criteri preferenziali sono stati previsti gli accompagnatori di  persone in stato di disabilità in possesso dell’art.3 comma 3 della legge 104/92. Per questi ultimi una quota di abbonamenti ulteriore è riservata a titolo completamente gratuito”.

“In questo modo – continuano il Sindaco e la Presidente del Consiglio Comunale – abbiamo inteso dare la possibilità ai giovani di avvicinarsi all’amore per la cultura teatrale, di permettere agli appassionati over 65 e over 60 di coltivarlo e nel contempo abbiamo incoraggiato le categorie per le quali risulta più svantaggiato l’accesso al teatro”. Le domande, con la relativa documentazione, come si legge dal sito istituzionale del Comune di Sant’Arpino, potranno essere presentate presso l’Ufficio Cultura entro e non oltre le ore 12.00 dell’11 novembre.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il clan Zagaria in Romania: Inquieto sarà estradato in Italia - https://t.co/JopdmxHijc

Napoli, "MigrAngels": la band italo-migrante "ogni oltre ideologia" - https://t.co/uoBSdlfvYA

Napoli, Enzo Dong inaugura il negozio "StartUp" - https://t.co/3p2na3UAJq

Marvin Hagler, l'ex campione del mondo di pugilato incontra gli studenti di Secondigliano - https://t.co/H4PNei1g4F

Condividi con un amico