Maddaloni - Valle di Maddaloni

Maddaloni, adesca una donna su Fb e poi la sequestra in casa: arrestato

I carabinieri di Maddaloni, nel corso della notte, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per sequestro di persona, lesioni personali e tentata violenza sessuale, del rumeno Alexe Curut, 46 anni, senza fissa dimora.

A seguito di una richiesta d’intervento inoltrata da un’amica della vittima, attraverso il numero di pronto intervento “112”, i militari sono immediatamente giunti presso l’abitazione occupata dal rumeno.

Dall’appartamento, ubicato al piano terra dello stabile, i militari hanno subito udito provenire le urla disperate di una donna. Dopo aver fatto irruzione, forzando la porta d’ingresso chiusa con un lucchetto, hanno soccorso, in forte stato di agitazione e con evidenti segni di violenza sul corpo, una 54enne rumena che ha subito riferito di essere rinchiusa in quel luogo da circa tre giorni.

Nel frattempo, è giunto sul posto, a bordo di una bici, Curut che è stato subito indicato dalla vittima come suo aggressore e carceriere. Quest’ultimo accortosi della presenza dei carabinieri ha cercato di darsi alla fuga ma è stato subito bloccato e arrestato.

I primi immediati accertamenti hanno consentito di riscostruire le condotte delittuose poste in essere dal rumeno che aveva adescato la donna, domiciliata a Venafro (Isernia), attraverso Facebook, promettendole un posto di lavoro e convincendola a trasferirsi presso di lui.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico