Home

Johnny Depp svende: divorzio costosissimo

Johnny Depp è al verde: l’attore americano avrebbe venduto tutte le sue dimore di Los Angeles per ricavarne denaro contante.

Un periodo decisamente non facile quello dell’attore, cominciato qualche mese fa a seguito della separazione con la  bellissima Amber Heard, che pare sia stata in grado di svuotare le casse della star di Hollywood. pare infatti che la vendita delle abitazioni sia necessaria per far fronte alle spese della separazione.

Il protagonista de “I pirati dei Caraibi” si è separato da sua moglie nell’agosto di quest’anno dopo solo un anno di matrimonio. Amber ha spiegato che Johnny era violento, abusava di alcol e di droga. Dopo mesi di sopportazione, non ce l’ha più fatta e ha chiesto il divorzio. Nelle pratiche di separazione, è stato stabilito che Depp deve alla Heard un assegno di mantenimento mensile. E la cifra è da capogiro.

Non è bastata la vendita della sua proprietà di Plan de la Tour, in Francia, adesso Johnny Depp ha deciso di rinunciare anche ai suoi splendidi cinque pentavani nel cuore di Los Angeles. Gli immobili in vendita (prezzo richiesto per l’acquisto dell’intera proprietà, in tutto oltre 1.100 metri quadrati, ben 12.780.000 dollari) si trovano nell’esclusivo Eastern Columbia Building, un edificio in stile Art Decò risalente agli anni 30 del 1900 e completamente restaurato nel 2007.

Ovviamente, le fonti ufficiali smentiscono, ma pare proprio che il famoso attore sia sul lastrico a causa di una ex moglie un po’ troppo pretenziosa.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico