Home

Emma Marrone: “Ci vuole classe per portare le corna”

Ha desiderio, quasi bisogno, di maternità Emma Marrone che, in occasione dell’uscita della sua biografia “Dentro è tutto acceso”, conferma, come già detto in passato, di voler un figlio. Il tutto senza essere necessariamente legata ad un uomo, un compagno o un fidanzato.

L’artista sceglie il settimanale “Chi” per raccontare alcuni passaggi del suo libro in cui svela di desiderare una famiglia con dei figli perché, sottolinea “Mi vedo mamma”, affronta il delicato argomento della sua malattia, racconta il primo bacio, parla dei suoi amori e del rapporto con la madre e Maria De Filippi.

Il suo primo libro sarà in vendita dal prossimo 13 settembre, ma intanto, Emma si prepara al tour che la vedrà in giro per tutta l’Italia.

Ma l’amore, così come la sua musica, e la cosa più vera ad animarla.”Nella vita ho detto ‘ti amo’ e – si legge nel libro – tutti sono stati veri Ma solo un “ti amo” conteneva la voglia di formare una famiglia, custodiva il desiderio di aver un figlio.  E sia chiaro state parlando con una che nella sua vita ha ricevuto anche due di picche. Bisogna aver classe nel beccarsi i no, e anche nel portare le corna”.

E poi ancora: “Nella mia vita non ho mai sognato il giorno delle nozze, l’abito bianco. Non mi ha mai sfiorato l’idea dell’ingresso in chiesa, della festa pomposa con gli invitati. Al contrario, però, sogno una famiglia, dei bambini. Sia chiaro, è la promessa di per sé che mi fa paura. Sono dell’idea che bisogna stare insieme finché c’è qualità nel rapporto d’amore. Il ‘per sempre’ mi fa paura, l’idea di deludere l’altra persona mi distrugge. Per tutti questi motivi non credo che mi sposerò. Però mi manca da morire sentire la parola ‘mamma’ rivolta a me con lo sguardo dolce di una bimba o di un bambino. Mi vedo mamma, mi sento mamma, mi piacerebbe avere dei figli”.

Un passaggio poi anche ai suoi trascorsi amorosi che portano i nomi di Stefano De Martino, Marco Bocci e Fabio Borriello, solo per citarne alcuni. “Ho avuto fidanzati famosi, lo so. Ma questo è il mondo che frequento. Non avrei problemi ad amare un ragazzo che fa il muratore o qualsiasi altro lavoro. Non ho bisogno di essere mantenuta ma so, e credetemi che è così, che un ragazzo con una vita e un lavoro normali si farebbe dei problemi a farsi avanti con me… Eppure io sto bene se mi porti a bere un bicchiere di vino in un localino romano, a mangiare un gelato oppure al mare, sì, ma con il pattino”.

Emma parla anche del rapporto con le due donne più importanti della sua vita, la madre Maria, “una donna meravigliosa, intelligente, dolce e gentile, ma allo stesso tempo dura, una tempra di ferro, un sergente che si impone ancora oggi e riesce a imporre il suo pensiero su di me”, e Maria De Filippi: “Per me è come una seconda mamma. Posso anche non sentirla per tre mesi, ma poi so che al ‘ciao’ tra noi nulla si è interrotto. Mai. Maria è sempre sul pezzo anche quando pensi sia distratta. Lei è un vestito che sta bene su tutto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico