Esteri

Bomba esplode in mercato: potenziale attacco contro presidente Duterte

Davao – Violenta esplosione nella città di Davao nelle Filippine, nel mercato Roxas dove hanno perso la vita almeno 10 persone e 60 sono rimaste ferite. 

In base a quanto riferito da fonti locali, una bomba è esplosa nel mercato della città che è situata nella parte sud-est del Paese, nell’isola di Mindanao. Si crede che potesse trattarsi di un potenziale attacco contro il nuovo presidente filippino Rodrigo Duterte, sindaco della città per oltre vent’anni. L’uomo torno a Davao ogni weekend.

Il figlio di Duterte, Paolo, vicesindaco della città, ha confermato all’agenzia di stampa Reuters che il padre è in salvo e in buona salute in una stazione di polizia di Davao.

Pare che un altro attentato ai danni del leader del Paese sia stato sventato anche la scorsa settimana. La notizia dell’esplosione è stata confermata dal portavoce della presidenza filippina Ernesto Abella, che ha spiegato che le cause della deflagrazione sono ancora sconosciute. Le vittime, ha detto Abella, sono 5 donne e 5 uomini. Le informazioni sull’attacco sono state diffuse dall’agenzia filippina Gma News. 

L’esplosione è avvenuta nei pressi dell’Hotel Marco Polo. Oltre 60 le persone rimaste coinvolte, ma non è ancora noto il numero dei feriti gravi.

Sul posto squadre di polizia e ambulanze. Si  indaga per fare luce sull’accaduto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico