Lusciano

Lusciano, borse di studio: il Pd chiede pari condizioni per tutti i cittadini

Lusciano – La sezione del Partito Democratico di Lusciano, elogiando la buona intenzione dell’Amministrazione Comunale per l’assegnazione di quattro borse di studio aventi lo scopo di supportare e formare giovani laureati mediante un programma di studio da svolgersi al Comune di Lusciano, attraverso il suo coordinatore, Luciano Dell’Aversano Orabona, segnala delle singolarità relative alla pubblicazione del bando con scadenza del 9 settembre 2016, ore 13, in esecuzione alla deliberazione di giunta comunale numero 84 del 10 agosto 2016 che, ad avviso dei democratici, “non garantiscono pari condizioni a tutti i cittadini allo stesso modo.

“Di fatto – sostiene Orabona – la Giunta Comunale esercita una sostanziale differenza funzionale al favorire esclusivamente alcuni profili, invocando requisiti tali da escludere una cospicua parte di giovani luscianesi. Tale atteggiamento appare pervicacemente in contrasto con l’articolo 3 della nostra Carta Costituzionale, al punto di presagire, a prima vista, una pre-selezione già decisa in partenza e un evidente svantaggio posto a carico dei neolaureati cui, in astratto, questa iniziativa dovrebbe essere rivolta e, di rimando, un vantaggio, a nostro avviso, a pochissimi giovani già precedentemente impegnati in stage presso il Comune di Lusciano che rafforza le nostre perplessità”.

Dal momento che per il Partito Democratico “la sussistenza di varie limitazioni nel procedimento relativo al bando e all’espletamento del concorso mettono seriamente a rischio le pari opportunità di partecipazione e uguaglianza che un Ente Pubblico deve garantire ai concorrenti al fine di ottenere equità di trattamento, nonché, della Trasparenza per la mancata propaganda del bando pubblico”, gli stessi dem chiedono al sindaco e all’amministrazione di “provvedere quanto prima ad un’operazione di verifica al fine di garantire la massima trasparenza e, soprattutto, di garantire pari condizioni a tutti i cittadini luscianesi allo stesso modo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico