Napoli

Napoli, i Verdi: “Truffa al cimitero di Poggioreale”

Napoli – Luci e ombre nel cimitero di Poggioreale, il più grande di Napoli e uno dei più grandi d’Europa, dove di fronte a un degrado evidente, non mancano le note positive, a cominciare dal forno crematorio che ormai è pronto e, a breve, andrà in funzione venendo incontro alle esigenze di tanti napoletani che ormai sono propensi a scegliere la cremazione per se stessi e per i loro cari defunti.

Lo hanno detto i rappresentanti dei Verdi, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e i consiglieri comunali Stefano Buono e Marco Gaudini, che, questa mattina, hanno fatto un’ispezione insieme al presidente della Commissione cimiteri, Carmine Sgambati, e al dirigente dell’ufficio cimiteri, Andrea De Giacomo.

“Prima di tutto abbiamo chiesto notizie in merito alla truffa di cui sono state vittime quelle famiglie che hanno comprato loculi provenienti da una lottizzazione abusiva e si sono viste sequestrate le tombe al punto che non possono entrare per portare un fiore ai loro defunti o tenere in ordine il loculo stesso”, hanno aggiunto i Verdi precisando che “c’è l’impegno del Comune a prendere possesso delle strutture sequestrate, così le famiglie dei defunti potranno almeno entrare per curare le tombe dei loro cari”.

“Inoltre abbiamo saputo che, nel giro di qualche mese, grazie all’ampliamento, si avranno altri 3mila posti a disposizione e si darà una spallata all’abusivismo e alle illegalità che sono prosperati anche per la mancanza di posti dove mettere i defunti” hanno aggiunto Borrelli, Buono e Gaudini sottolineando che “un esempio di come sta cambiando il cimitero lo si può già vedere visitando i nuovi campi di inumazione”.

“Notizie meno rosee, invece, per il degrado, soprattutto quello legato alle tombe e alle cappelle diroccate” hanno concluso i rappresentanti dei Verdi aggiungendo che “a volte risulta davvero difficile per il Comune risalire ai titolari che, magari, vivono all’estero o comunque non sono rintracciabili e non si può intervenire in assenza di una loro autorizzazione”.

Nel corso del sopralluogo, i Verdi hanno chiesto al presidente della Commissione cimiteri di “garantire una maggiore vigilanza oltre che una maggiore manutenzione per le parti comuni”. “Girando per il cimitero di Poggioreale si avverte una sensazione di degrado e abbandono, oltre che di pericolo, e, in un contesto del genere, gli incivili la fanno da padrone e, infatti, sono tanti quelli che attraversano i viali con auto e scooter, pur non avendo le autorizzazioni, e alcuni addirittura passano con lo scooter sopra le tombe”, hanno poi raccontato Borrelli, Buono e Gaudini per i quali “è necessario avere maggiore attenzione verso i cimiteri, anche perché il clima di abbandono che si respira favorisce episodi assurdi come le truffe di imprenditori senza scrupoli che si impossessano delle tombe e delle cappelle diroccate per compiere abusi e approfittare di quanti cercano un posto dove far riposare i resti dei loro cari”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico