Home

Mtv Video Music Awards, il trionfo di Beyoncè

All’indomani della notte degli Mtv Video Music Awards, è lei, Beyoncè, a farla da padrona su riviste specializzate e quotidiani di tutto il mondo. D’altronde, la moglie di Jay-Z ha conquistato chiunque già sul tappeto rosso, dove si è presentata in un bellissima creazione di Francesco Scognamiglio tenendo la mano della piccole Blue Ivy, sua figlia di 5 anni.

La regina del pop ha portato a casa otto statuette, tra cui quella più ambita per il video dell’anno con “Formation” e il miglior video femminile con “Hold Up”.

Beyoncé trionfa anche dal vivo con il suo medley di 15 minuti con i brani tratti dall’album “Lemonade” in una edizione dominata dalla presenza femminile sul palco. A farle compagnia anche Rihanna e Britney Spears, che hanno regalato performance da urlo.

Ma Queen Bey sembra la regina assoluta: la sua perfomance si chiude con una coreografia nella quale le ballerine formano un simbolo sul palco. E sui social media si scatena la corsa a individuarne il significato, con alcuni che definiscono il simbolo un tributo a Prince e altri che lo leggono come un riferimento alle donne.

Un’edizione tutta al femminile quella andata in scena nella notte del 28 agosto: a Rihanna va il “Michael Jackson Vanguard Award”, la più alta onorificenza dei Video Music Awards, che la proietta nell’olimpo dei grandi insieme a Michael Jackson e Madonna. La star delle Barbados apre lo show e si esibisce con i suoi brani più famosi. E a lei, l’altra regina, è toccato anche chiudere la serata: a incoronarla, al Madison Square Garden di New York, è stato Drake che, oltre a premiarla, si lascia andare in una dichiarazione d’amore: “È la donna di cui sono innamorato da quando avevo 22 anni, la mia migliore amica”. Rihanna sorride, gli dà un bacio e riceve il premio, ringraziando e dedicando il riconoscimento al “mio paese, ai Caraibi, alle donne e alle donne nere”.

Tra le veterane c’è anche una new entry, Britney Spears, che, lucidata l’armatura, sale sul palco per la sua prima volta in dieci anni. La sua performance divide i fan: il suo ritorno è accolto fra gli applausi, ma il cantare in playback con i movimenti della labbra non sincronizzati con la musica viene criticato. Insomma, una serata davvero niente male.

L’altro vero spettacolo è quello che si svolge tra il pubblico: molte le star, incluse Naomi Campbell e Kim Kardashian, che si sono accaparrate un posto in prima fila. Kayne West, il marito della Kardashian, anche quest’anno è stato protagonista di un discorso al pubblico annunciando, fra l’altro, la sua candidatura alle elezioni del 2020. West quest’anno dal palco difende il discusso video Famous, in cui è ritratto con i fantocci celebrità e politici come Donald Trump e George W. Bush completamente nudi. “È un’espressione dei nostri tempi. L’audacia di mettere Anna Wintour vicino a Donald Trump”, ha detto West, che si è anche difeso anche dalle accuse di Taylor Swift, che lo aveva attaccato per averla inserita nel video senza prima consultarla.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico