Esteri

Bruxelles, bomba all’Istituto di criminologia: “Non è terrorismo”

Un’esplosione è avvenuta nella notte davanti all’Istituto nazionale forense e di criminologia di Bruxelles, nella zona di Neder-Over-Heembeek. “Probabilmente non si tratta di terrorismo. E’ un atto criminale“, ha detto la portavoce della Procura di Bruxelles, Ine Van Wymersch, secondo cui probabilmente non si è trattato di una bomba, ma di un attacco incendiario contro i laboratori dell’istituto.

Secondo quanto riportano i media belgi non ci sono feriti, ma i danni riportati dalla struttura sono rilevanti. L’esplosione è avvenuta poco prima delle 2.30, quando un’auto è entrata nel parcheggio dell’istituto della giustizia federale belga sfondando tre barriere di protezione e “uno o più” sospetti hanno fatto esplodere un ordigno nei pressi dei laboratori. I vigili del fuoco sono intervenuti intorno alle 3 per domare le fiamme provocate dall’esplosione e hanno lavorato fino alle 5:40. Il portavoce dei vigili del fuoco, Pierre Meys, non ha fornito ulteriori informazioni sull’incidente.

L’allerta terrorismo in Belgio rimane al livello 3, dopo gli attacchi terroristici all’aeroporto e alla metropolitana della capitale, che lo scorso marzo hanno causato 32 morti. Quegli attacchi furono rivendicati dallo Stato islamico.

La Procura di Bruxelles ha confermato questa mattina l’esplosione avvenuta durante la notte nell’Istituto nazionale di criminologia belga, a Neder-Over-Heembeek, alla periferia nord della capitale, affermando che è stata avviata un’inchiesta. “Un’indagine è in corso per determinare la natura dell’esplosione”, ha reso noto la Procura, secondo quanto riporta il sito ‘7SUR7’.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico