Sant’Arpino

Sant’Arpino, Dell’Aversana: “Regione salvi vecchie stabilizzazioni Lsu”

Sant’Arpino – E’ una nota a firma dell’Assessore regionale alle Risorse umane, lavoro, demanio e patrimonio Sonia Palmeri tesa alla valutazione da parte dei Comuni dell’ipotesi di stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili, ad offrire al Sindaco Giuseppe Dell’Aversana, lo spunto per sollecitare la Regione Campania al pagamento della somma non ancora pervenuta alle casse comunali per la precedente stabilizzazione degli Lsu.

“Abbiamo constatato – così si legge nella nota del Sindaco inviata alla Regione in data 8 Agosto – che la Regione Campania non sempre mantiene gli impegni assunti in quanto questo Comune è ancora in attesa della terza rata della precedente stabilizzazione degli Lsu avvenuta nel lontano 2009, previo accordo sottoscritto fra le parti (…). Egregio Assessore, – preme Dell’Aversana nella nota – come possiamo noi provvedere a stabilizzare altri lavoratori socialmente utili se la Regione non rispetta i patti sottoscritti?”.

Il Comune di Sant’Arpino avanza infatti dalla Regione Campania da ben sette anni un saldo di 240mila euro, dovuti alla precedente stabilizzazione. “In due mesi dal nostro insediamento – dichiara Dell’Aversana –  mi sono recato, insieme agli Assessori, svariate volte in Regione al fine di reclamare l’importo a saldo dei 240.000 euro vantati dal nostro Comune, il cui mancato incasso contribuisce al peggioramento della già disastrosa condizione economico-finanziaria dell’Ente comunale”.

La situazione di deficit del Comune di Sant’Arpino è ormai nota grazie alla cosiddetta ‘operazione verità’ così come definita dal Primo cittadino del Comune atellano, il quale ha compiuto, all’indomani della sua elezione, una vera e propria azione di trasparenza, fotografando e rendendo edotta la cittadinanza dell’enorme massa debitoria rinvenuta al Comune già nelle prime settimane di amministrazione. Sono stati resi pubblici attraverso manifesti, via web e mediante la distribuzione di centinaia di copie brochure, tutti i debiti scovati dalla neoeletta Amministrazione Dell’Aversana, nonché le somme che i precedenti amministratori non hanno provveduto ad incassare. Questo tipo di azione è stata particolarmente apprezzata dall’opinione pubblica locale, la quale ha ravvisato un segnale forte da parte della nuova Amministrazione, che già dalla campagna elettorale si era distinta per la serietà della proposta di governo del paese, assicurandone il successo elettorale.

In queste settimane oltre ai solleciti per il pagamento dell’ultima annualità inerente la stabilizzazione degli Lsu, l’Amministrazione Dell’Aversana insieme agli uffici competenti, ha provveduto a predisporre e consegnare agli uffici preposti di Palazzo Santa Lucia tutto l’incartamento contenente la rendicontazione per i lavori di completamento del Parco Archeologico e della Circumvallazione Esterna che la Regione attendeva dal 2011, al fine di sbloccare le somme relative spettanti al Comune di Sant’Arpino, che rispettivamente ammontano a 1 milione 270 mila euro e 200 mila euro. Il Sindaco Dell’Aversana, ha inoltre provveduto ad interfacciarsi con il Ministero dell’Economia e delle Finanze per il rimborso degli oltre 200 mila euro di stipendi anticipati negli anni a dipendenti comunali distaccati in posizione di comando presso le Commissioni Tributarie. “Si tratta nello specifico – dichiara Dell’Aversana – degli emolumenti degli anni 2014, 2015 e del primo semestre 2016 che l’Ente Comune di Sant’Arpino ha corrisposto per i dipendenti comunali: Ammendola Paolo, Del Prete Agostino e Luciano Arnaldo e per i quali ho provveduto a richiedere il rimborso con tre distinte note inviate in data 5 luglio sia al Mef che alla Commissione Tributaria Provinciale di Napoli”.

“Un’altra importante operazione – continua il sindaco Dell’Aversana – è stata avviata dagli uffici tecnici anche per il recupero degli oneri “Bucalossi” per il rilascio delle concessioni edilizie avvenute negli ultimi dieci anni. Inoltre – conclude Dell’Aversana – stiamo provvedendo al recupero dal Mef dell’ultima rata del Fondo di Solidarietà 2015, attraverso la trasmissione della certificazione del conto consuntivo, cui la precedente giunta Zullo non aveva provveduto, tenendo così bloccato un trasferimento finale dello Stato estremamente prezioso per le casse comunali”.

L’Amministrazione Dell’Aversana sta dimostrando nei fatti tutta l’intenzione di risanare la situazione contabile del Comune con un impegno a 360 gradi di Assessori e Consiglieri comunali per il recupero di tutti i crediti dell’Ente, anche in pieno mese di Agosto. Intanto, è partita la programmazione di eventi: “R…Estate a Sant’Arpino”, organizzata dall’Amministrazione comunale con una somma minima di 1.000 euro di spesa, grazie all’impegno profuso da Assessori e Consiglieri nel coinvolgimento delle Associazioni locali, della Parrocchia e della Società civile che si è prodigata anche nella ricerca di sponsor, rendendo possibile, dopo anni, l’organizzazione di dieci serate per allietare le famiglie santarpinesi che trascorreranno l’intera stagione estiva nel territorio comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico