Sant’Arpino

Sant’Arpino al Centro: “Allarmismi non giustificati di Dell’Aversana”

Sant’Arpino – Si è svolto sabato mattina, alle ore 11, nella sala consiliare del comune di Sant’Arpino in via Mormile, il secondo Consiglio comunale della nuova amministrazione.  Diversi i punti all’ordine del giorno, tra cui l’esame e l’approvazione del bilancio di previsione 2016/2018, nonché la costituzione delle commissioni consiliari e l’approvazione del regolamento comunale che disciplina l’affidamento delle aree a verde pubblico senza fini di lucro.

In merito al bilancio di previsione ad intervenire a nome del movimento civico Sant’Arpino al Centro, è stato il capogruppo Elpidio Maisto, il quale ha sottolineato che il quadro finanziario non è così tragico come viene descritto dal sindaco e dalla maggioranza consiliare. Infatti, l’ente deve incassare un ammontare di crediti pari a circa 13.000.000 di euro. La situazione di cassa, come condiviso anche dai partecipanti alla conferenza dei capigruppo, promossa da Maisto, può migliorare mediante la velocizzazione della riscossione dei tributi.

“Nonostante l’accoglimento da parte della maggioranza dell’emendamento presentato in conferenza dei capigruppo, riguardante la valorizzazione e rivitalizzazione della Piazza Umberto I e l’intero centro storico attraverso l’istallazione di una rete Wi-Fi free, è doveroso da parte nostra – dichiara Maisto – denunciare, la confusione politica che la maggioranza amministrativa sta generando e nello stesso tempo gli eccessivi allarmismi trasmessi alla popolazione. Se la situazione finanziaria fosse realmente così come la descrive il sindaco Dell’Aversana, ci saremmo aspettati delle rilevanti ed innovative modifiche alla previsione di bilancio, presentata, invece, tale e quale rispetto quanto previsto dalla vecchia amministrazione”.

Pertanto, verificata l’inerzia e l’incoerenza dell’attuale amministrazione, il gruppo consiliare di S.Arpino al Centro si è astenuto alla votazione della previsione di bilancio.

Ad intervenire, durante i lavori del civico consesso, è stata anche la consigliera Imma Quattromani. La quale ha presentato una interpellanza al presidente del consiglio, al sindaco e ai membri della giunta, affinché presentino una analitica e dettagliata relazione sulla legittima istituzione dello sportello di assistenza ai contribuenti svolto dalla consigliera e allo stesso tempo avvocato Ivana Tinto e dalla consigliera e allo stesso tempo avvocato Speranza Belardo.

Secondo Sant’Arpino al centro vi è una totale inopportunità politica e professionale allo svolgimento di tale compito da parte di due consigliere comunali, di cui una addirittura Presidente del Consiglio.

Inoltre, il capogruppo di Sant’Arpino al Centro Elpidio Maisto sollecitato da numerosi concittadini, attraverso una mozione, ha proposto, ai sensi dell’art 62 del Regolamento comunale, la costituzione di una Commissione Speciale denominata “Commissione Terra dei fuochi, Bonifiche, Ecomafie” istituita anche in Regione Campania. Fulcro della commissione sarà un lavoro condiviso con le associazioni, con i comitati dei cittadini ed il prezioso contributo di professionisti esperti del settore che intenderanno aderire e partecipare alla causa. Tale costituzione verrà discussa durante il prossimo consiglio comunale utile, dove Sant’Arpino al Centro auspica un positivo riscontro.

Infine, i consiglieri di Sant’Arpino al Centro hanno dichiarato di rinunciare ai gettoni di presenza previsti per la partecipazione alle commissioni consiliari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico