Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Cancello Arnone, si rifiuta di dare soldi e viene accoltellato

I carabinieri del nucleo operativo di Casal di Principe hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino albanese, di 25 anni, residente a Cancello ed Arnone, ritenuto responsabile di due episodi di estorsione aggravata e di una tentata e di tentato omicidio aggravato.

L’indagato, nel corso della serata del 7 agosto scorso, si era recato a casa di un 40enne tunisino e, minacciandolo con un coltello, aveva richiesto del denaro a titolo estorsivo. Al rifiuto della vittima aveva inferto con violenza due coltellate all’altezza del torace e dell’addome per poi darsi alla fuga a bordo della sua bicicletta a causa dell’arrivo di un altro tunisino.

Il nordafricano ferito, che in un primo momento aveva deciso di non ricorrere alle cure mediche, dopo alcune ore aveva richiesto l’intervento di personale del 118 che aveva provveduto a trasportalo alla Clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno, dove era stato ricoverato in prognosi riservata e pericolo di vita con ferita lacero contusa al petto. Solo il 9 agosto successivo la prognosi veniva sciolta e la guarigione quantificata in venti giorni.

I militari dell’Arma, intervenuti su richiesta del personale del 118, dopo una tempestiva attività info-investigativa, hanno identificato e rintracciato l’indagato e raccolto a suo carico gravi indizi di colpevolezza in ordine ai fatti descritti escutendo i testimoni e la parte lesa. Peraltro, già in altre due occasioni, nei mesi di aprile e luglio, il cittadino albanese aveva effettuato richieste estorsive analoghe a cui la vittima si era trovata costretta a cedere.

II 10 agosto il giudice per le indagini preliminari, accogliendo la richiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha disposto nei confronti dell’indagato la custodia cautelare in carcere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico