Aversa

Aversa, lavori manutenzione scuole. Turco: “Rispettato Codice Appalti”

Aversa – Trasparenza in ogni tipo di gara ma soprattutto negli appalti è l’impegno dell’amministrazione De Cristoforo assunto sin dall’inizio del mandato. In quest’ottica venerdì 2 settembre saranno aperte le buste delle offerte che verranno presentate da quindici ditte sorteggiate per ogni procedura, per un totale di 45 ditte, l’11 agosto scorso tra le oltre duecento presenti nella short list specifica per importo di gara formulata dalla precedente amministrazione per assegnare lavori pubblici in particolare interessanti le scuole di competenza comunale.

Una gara da 240 mila euro che verranno utilizzati per interventi di manutenzione ordinaria è straordinaria da realizzare in tutte le scuole comunali. Tutte interessata da lavori di piccola entità ma fondamentali per affrontare il nuovo anno scolastico senza problemi logistici. In particolare da segnalare la realizzazione di una nuova aula per l’Istituto Comprensivo Cimarosa destinata alla scuola dell’infanzia di via Guido Rossa.

“L’operazione di sorteggio delle 5 ditte che presenteranno le offerte entro le ore 12 di giovedì 1 settembre – ricorda Federica Turco, vicesindaco ed assessore alla Pubblica istruzione – è stata effettuata nell’ufficio del responsabile dell’area tecnica comunale ed è avvenuta in maniera pubblica perché non vi fossero illazioni e in maniera del tutto anonima, nel rispetto delle nuove norme del codice per gli appalti voluto dal presidente della Anac Cantone”.

“Il sorteggio è stato pubblico e sarà pubblica sarà anche l’apertura delle buste in programma per venerdì mattina 2 settembre e, da subito, partiranno i lavori che essendo di piccola entità ad eccezione per quelli relativi alla realizzazione di una nuova aula per l’Istituto Comprensivo Cimarosa saranno completati entro l’avvio nell’anno scolastico”, aggiunge l’assessore, ricordando di essersi già attivata per ridurre la quota dovuta dai genitori per la mensa scolastica.

Un ticket di partecipazione che era stato praticamente raddoppiato dal bilancio di previsione approvato dal commissario prefettizio. Cosicché partecipare alla spesa sarebbe stato particolarmente oneroso per famiglie che hanno più bambini presenti negli istituti in cui esiste il servizio mensa.

Con la riduzione che verrà attuata su input della stessa Turco la spesa diventerà sostenibile ma questo, assicura l’assessore, non inciderà sulla qualità del cibo che anzi sarà migliorata e controllata con particolare attenzione affinché i piccoli fruitori del servizio abbiano il meglio esistente sul mercato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico