Aversa

Aversa, Galluccio: “Sui debiti fuori bilancio segnaleremo ogni inadempienza”

Aversa – Continua a dare spazio a polemiche il comportamento tenuto dall’opposizione durante il consiglio in cui è stato approvato l’assestamento del bilancio. Ad attaccare i consiglieri presenti nella maggioranza della passata amministrazione, cosicché non potevano non sapere quale fosse l’origine dei debiti fuori bilancio, è Michele Galluccio, capogruppo di Forza Aversa.

“Ad un sindaco che continua ad aprire alle opposizioni sul dialogo devo constatare una trasformazione e mistificazione dei fatti attuali di alcuni consiglieri di minoranza specialmente da chi è veterano del consiglio ed era in commissione bilancio nella passata amministrazione”, scrive Galluccio in una nota trasmessa alla stampa.

“Basterebbe rivedere le sedute del consiglio in streaming per rendersi conto di come si è svolta ma per essere più chiari – continua l’esponente di maggioranza – farò un po’ d’ordine per ribadire le cose dette in consiglio comunale per non confondere la città”.

“La delibera degli equilibri di bilancio che risponde all’articolo 193 del Tuel è – spiega Galluccio- la stessa che qualunque sindaco fosse stato eletto si sarebbe trovato a dover sottoscrivere. Tanto è vera la bontà della nuova amministrazione si è vista nel momento in cui le maggiori entrate sono andate a rimpinguare il fondo di riserva”.

“Alla pregiudiziale fatta sulla la relazione dei revisori dei conti, anche lì – continua Galluccio – sono stati smentiti con la dichiarazione del presidente dello stesso organo il quale ha affermato che il tutto era in equilibrio cosi come il dirigente all’area e l’assessore al bilancio avevano detto”.

“Rispetto all’analisi dei singoli debiti fuori bilancio cosi come prevede invece l’articolo194 del tuel saranno esaminati – continua la nota – in una seduta specifica di consiglio comunale, cosi come previsto dalle norme”.

“Per questo – sottolinea – la maggioranza non si è voluta opporre alla richiesta di una commissione speciale per lo studio dei debiti fuori bilancio accumulati, votando favorevolmente, vista la grosse mole della cifra che ha portato a far appostare in bilancio oltre 2 milioni 700 mila euro che saranno pagati dopo il riconoscimento degli stessi”.

“Personalmente, come già dichiarato in passato in consiglio comunale, posso affermare – conclude Galluccio – che qualsiasi inadempienza o sottovalutazione dei debiti di bilancio causati da eventuali ritardi od omesse procedure da parte di dirigenti, che hanno prodotto un maggior costo per l’ente  sarà  segnalata agli organi competenti come la Corte dei Conti  per  non far  ricadere sui cittadini i maggior costi dell’ente causati da negligenze da chi aveva il dovere di portare quanto prima gli stessi all’esame del  consiglio comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico