Aversa

Aversa, cimitero: polemica via social tra cittadini e assessore

Cimitero di Aversa, la polemica corre sul web con un simpatico botta e risposta tra i cittadini aversani e l’assessore al ramo, Michele Ronza, che illustra le iniziative attuate per il sacro luogo e da appuntamento ai cittadini per un sopralluogo comune per una verifica dal vivo.

“Ancora problemi – scrive sul proprio profilo Fb un cittadino – al cimitero di Aversa, nonostante il sindaco con un manifesto a sua firma abbia dato disposizione che entro e non oltre il 9 settembre 2016 dovrà essere saldato sia il canone per le lampade votive (anno 2016) sia la quota condominiale (anno 2016). Nonostante ciò i problemi sono gli stessi, gran parte delle nicchie sono al buio, e il degrado impazza, non era più giusto sistemare le cose e poi imporre i balzelli? Dove sono finite le quote condominiali che i cittadini Aversani stanno pagando dal 2011? 25.82 euro per loculo se il cimitero di Aversa continua ad essere uno dei più degradati della provincia?”.

Immediata la risposta dell’assessore Ronza che scrive: “In due giorni sono state cambiate 250 lampade ed entro fine mese sarà tutto risolto. Non so di cosa parli e mi spiace che non puoi esserci giovedì (giorno deciso per il sopralluogo collettivo, ndr). Su 13mila utenze solo qualche centinaio sono senza luce ma è questione di giorni. Mi sono insediato da 20 giorni compreso il ferragosto durante il quale ho lavorato. Ma è stata una mia scelta. La cosa che non tollero sono le inesattezze. Ti mando io le foto giovedì dove non c’è alcun segno di degrado. Non si possono dire cose inesatte. Abbiamo fatto tagliare erbacce ovunque. Non c’è più un filo di erba. Le caditoie tutte pulite. I loculi pronti”.

Proprio per quanto riguarda i loculi, l’amministrazione guidata dal sindaco Enrico De Cristofaro ha reso disponibili per i cittadini che ne avranno bisogno a causa di decesso di propri familiari 200 loculi che, in precedenza erano bloccati per alcun adempimenti burocratici. Il loro costo sarà di poco meno di duemila euro. Una somma di gran lunga inferiore rispetto ai prezzi che si praticano nel mercato parallelo dove un loculo, in un momento di bisogno, è arrivato a costare anche poco meno di diecimila euro. I 200 loculi serviranno per tacitare i bisogni in vista dell’ampliamento già preventivato.

Sempre in tema di cimitero, da segnalare che nelle casse comunali sono già entrati settantamila euro in tre giorni per le lampade votive e il comune ne pensa di introitare trecentomila alla scadenza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico