Esteri

Usa, proteste contro Polizia: 250 arresti. Foto simbolo: agente abbraccia bambino

Proseguono negli Usa le proteste contro le violenze della polizia nei confronti di afroamericani e l’ondata di arresti di manifestanti. Domenica ad Atlanta ne sono finiti in manette nove, facendo salire nel terzo giorno di contestazioni il bilancio complessivo a circa 250.

Si terranno martedì, intanto, i funerali dei cinque agenti uccisi nell’agguato di Dallas: presenti tra gli altri il presidente Barack Obama (rientrato in anticipo dal suo viaggio in Europa), il vice Joe Biden e l’ex presidente George W. Bush.

Nel frattempo, è emerso che il cecchino di Dallas pianificava attacchi di maggiori proporzioni e “devastanti”, secondo quanto riferito in una intervista alla Cnn il capo della polizia locale, David Brown. “Il materiale per la fabbricazione di bombe trovato nella casa di Micah Johnson con un’agenda ci porta a credere che stesse progettando esplosioni con effetti devastanti a Dallas e nel nord del Texas.

La polizia ha anche reso noto che Johnson mentre era asserragliato nell’edificio dove poi è morto ha scritto con il suo stesso sangue due lettere misteriose, “R.B”. Gli investigatori stanno cercando di scoprire cosa significhino.

In mezzo a tante tensioni sta intanto facendo il giro del mondo una foto distensiva scattata a Dallas dal reporter Getty Spencer Platt: mostra il poliziotto Gary Tittle che abbraccia un bambino afroamericano, Jacob Flanagan.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico