Home

Strage Monaco, fermato amico del killer

Ali Sonboly, autore della sparatoria di Monaco, aveva un complice: un amico 16enne è stato infatti arrestato dalla polizia tedesca.

A riferirlo è Sky News, che ha evidenziato come l’adolescente sia sospettato di essere stato a conoscenza del piano d’attacco al centro commerciale. Il ragazzo è inoltre accusato di non avere informato le autorità.

La polizia ha aggiunto che il 16enne potrebbe aver avuto un ruolo nella pubblicazione del falso annuncio su Facebook in cui si invitavano i ragazzi nel luogo della sparatoria.

Ali preparava la strage da un anno e aveva un piano dettagliatissimo che ha lasciato nella casa dei genitori come un testamento. Ma venerdì sera il killer non ha selezionato a priori le sue vittime al momento della sparatoria, nel centro commerciale Olympia di Monaco. Nessuno dei morti era compagno di scuola del 18enne, rivelatosi essere poi un sociopatico con seri problemi psichici per i quali era in cura in ospedale ed a casa, dove sono stati trovati psicofarmaci.

Mentre continuano le indagini sulla strage al centro commerciale, altri atti di violenza stanno segnando la Germania: come quello dell’esplosione di Ansbach o quello di cui si ero protagonista un migrante sirinano senza legami con il terrorismo. Quest’ultimo, un 21enne, già noto alle forze dell’ordine in quanto un soggetto violento ed in attesa di asilo politico, ha ucciso a colpi di machete una donna che lavorava in un negozio di kebab a Reutlingen, vicino Stoccarda.

Ad una nazione come la Germania che nel corso del week end si è scoperta sempre più vulnerabile ha rivolto il suo pensiero anche il Papa che parla di “terribile violenza” di cui sono caduti vittima “soprattutto giovani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico