Esteri

Siria, raid contro l’ospedale pediatrico “Save the children”

Damasco – E’ stato bombardato l’ospedale pediatrico di Idlib, in Siria: la struttura è stata colpita da un raid aereo che ha causato un elevato numero di vittime.

Tra i morti, medici e pazienti. A rivelare la notizia è stata l’associazione umanitaria “Save the Children” così come riportato dalla Bbc.

La clinica ostetrica, sita nella Siria nord-occidentale e in una zona sotto il controllo dei ribelli, è stata colpita e gravemente danneggiata: il complesso è rimasto in parte distrutto, specie il settore dell’ingresso principale. L’Ong ha precisato che l’ospedale è il più importante del suo genere nell’area, vengono effettuati 300 parti al giorno, e si tratta dell’unica clinica ostetrica nel raggio di circa 110 chilometri.

Al momento non è ancora chiaro chi abbia condotto il raid. L’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, organizzazione dell’opposizione con sede a Londra, ha riferito che nella località di Kafar Takharim, nella stessa provincia di idlib, la struttura “non è quasi più operativa” a causa dei danni subiti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico