Napoli

Napoli, la sfogliatella riccia diventa “Vesuviella Borbonica”

Napoli – Non una semplice sfogliatella riccia, ma un fragrante dolce a forma di cono per richiamare il Vesuvio e, in qualche modo, anche l’Etna. E’ l’idea di una storica pasticceria partenopea per celebrare il Regno delle Due Sicilie in occasione dell’adesione al progetto CompraSud che riunisce marchi storici del meridione. Ideatore della linea dolciaria “Cuori di sfogliatella”, Antonio Ferrieri ha pensato di realizzare una linea di prodotti ispirati del Regno delle Due Sicilie.

I primi due, presentati ufficialmente oggi alla stampa, sono la “Vesuviella Borbonica” e il “Konosfoglia”. Delizie che racchiudono insieme la tradizione pasticciera napoletana e quella siciliana. La prima è una sfogliatella, rigorosamente riccia, a forma di Vulcano il cui impasto è fatto al 50% di ricotta di pecora (tipica del cannolo e della cassata siciliani) e di ricotta vaccina (tipica della Campania) aromatizzato all’arancia e al pistacchio. La seconda è il “Konosfoglia”, involucro croccante tipico della sfogliatella riccia che sostituisce il classico cono da riempire di gelato.

Ferrieri ha annunciato che lavorerà presto alla creazione di altri prodotti per la linea delle Due Sicilie. Alla presentazione dei nuovi dolci sono intervenuti la presidente della Fondazione Il Giglio, Marina Carrese, e il presidente del Movimento Neoborbonico Gennaro De Crescenzo. Per Carrese è importante arricchire la platea di aderenti al progetto CompraSud il cui obiettivo è quello di rafforzare “il patto tra produttori e consumatori in nome della comune identità culturale”.

Partito due anni fa, il progetto CompraSud mette in rete aziende del Napoletano e del Meridione. Imprese, più o meno giovani, impegnate nella produzione di maioliche e in quella di gioielli, nella selezione e distribuzione di prodotti tipici dell’agroalimentare tradizionale campano, nell’abbigliamento; e anche strutture ricettive e di accoglienza. L’idea è di creare una rete in cui non si lavora solo per il consumatore ma si collabora tra imprese aderenti. Non a caso la comunicazione dell’evento di oggi è stata affidata alla Bc Communication Services che aderisce al Progetto CompraSud.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico