Home

Monaco, spari in centro commerciale: 10 morti. Il killer è un tedesco-iraniano

Monaco – Sono dieci i morti e 21 i feriti, tre dei quali in gravi condizioni, provocati dall’agguato compiuto venerdì pomeriggio, intorno alle 18, in un centro commerciale di Monaco di Baviera, l’Olympia, nel quartiere di Moosach, nella zona dell’ex villaggio olimpico. Lì si è verificata una sparatoria all’interno di un Mc Donald’s.

Fra i morti l’attentatore. Si tratta di un 18enne nato in Germania da famiglia con origini iraniane, che ha agito solo e che si è tolto la vita a un chilometro dal luogo della strage. “Non era noto alle forze dell’ordine” ha detto il comandante della polizia di Monaco, Hubertus Andrae, in una conferenza stampa iniziato poco dopo le 2.

Il killer aveva una “doppia cittadinanza, non era un profugo e abitava in città”, ha riferito Andrae, precisando che ha usato una pistola e che nessun esplosivo è stato rinvenuto nel suo zaino. Non c’è alcun elemento che indichi una matrice islamica dell’attacco o “parallelismo” con l’attacco con ascia sul treno a Wuerzburg, ha aggiunto il capo della polizia, avvertendo però che questi aspetti verranno chiariti da un’inchiesta. Forse il giovane lavorava oppure aveva legami con le attività del centro commerciale.

Un video mostra l’uomo che esce tranquillamente dal McDonald’s con una pistola in mano, sparando indiscriminatamente sulla gente (guarda fotogrammi a seguire). Le prime persone colpite dal giovane, fra le quali tre vittime, erano nel centro commerciale, le altre cinque nei pressi del McDonald’s al cui interno il 18enne avrebbe ricaricato la pistola che non è stata ancora trovata.

La polizia non ha spiegato se il giovane possa avere avuto dei complici, magari anche solo per raggiungere o fuggire dal luogo della strada. Un’altra persona, probabilmente armata, secondo alcuni testimoni, si sarebbe appostata sul tetto del centro commerciale, come mostra un video diffuso dalle tv locali. Ma osservando le immagini viene notato che in entrambi i video l’attentatore è lo stesso: abiti neri e zaino rosso, come l’uomo trovato morto a poca distanza dal centro commerciale.

Secondo testimoni oculari citati dalla rete britannica Sky News un’altra sparatoria sarebbe avvenuta alla stazione della metro della centralissima Marienplatz nel cuore di Monaco di Baviera. La polizia ha smentito la notizia, così come quella di altri spari a Karlspatz.

monaco attentatore

Oltre ad evacuare tutta la metro la polizia ha chiuso la stazione centrale della cità bavarese, la Hauptbahnof. Bloccati tutti i trasporti pubblici. Una portavoce delle forze dell’ordine ha confermato che nel centro è in corso una seconda operazione di polizia, separata rispetto a quella scattata in seguito alla sparatoria nel centro commerciale.

Già da alcuni giorni c’era massima allerta dopo che lunedì scorso, sempre in Baviera, vicino Wurzburg, un 17enne afgano aveva accoltellato cinque persone a bordo di un treno prima di essere ucciso dai poliziotti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico