Italia

Cuneo, 40 colpi in un anno: sgominata banda di albanesi

Cuneo – Operazione “Ulisse” (dal tipo di monovolume usato per commettere i reati) quella portata a termine dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Cuneo e dai colleghi della compagnia di Cuneo. Sgominato un gruppo albanese dedito ai furti, in particolare di notte con spaccata in danno di attività commerciali per razziare videopoker e slot machine, nelle province di Cuneo e Torino.

Eseguite nove misure cautelari personali (8 in carcere ed 1 ai domiciliari) con le accuse, a vario titolo ed in concorso tra loro, dei reati di rapina, porto abusivo armi comuni da sparo, furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Addebitati una quarantina di furti, due rapine ed altri reati commessi tra dicembre 2014 ed aprile 2016 con un danno quantificato in 200mila euro circa.

L’indagine è iniziata tra il 2014 ed il 2015 quando, in provincia di Cuneo, si era registrata una preoccupante recrudescenza di furti con spaccata notturna ai danni di bar, tabacchi e sale giochi con video slot, ma anche vari furti di ingenti quantità di carburante (gasolio in particolare) in danno di aziende agricole.

In due casi, a Fossano a luglio 2015 ed a febbraio 2016, ai danni di una sala giochi e di un bar in cui erano installati videopoker, il gruppo, durante il colpo, aveva tirato pietre e mattoni verso i proprietari, che erano accorsi sul posto svegliati dai rumori perché abitavano lì vicino. Per questi due episodi l’accusa è di rapina.

Agli albanesi, alcuni dei quali abitanti a Cuneo, Busca e Saluzzo, i carabinieri sono arrivati analizzando le immagini di videosorveglianza di cui erano dotati alcuni locali presi di mira e visionando le immagini delle telecamere pubbliche installate lungo alcune strade cuneesi. In seguito – coordinati dai pm della Procura della Repubblica di Cuneo Attilio Offman e Giulia Colangeli – sono stati svolti intercettazioni telefoniche, ambientali, analisi di tabulati telefonici e servizi di osservazione e pedinamento, sino ad arrivare all’esecuzione delle misure cautelari.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico