Home

Como, rapinatore evade dai domiciliari e mette a segno altri colpi

Como – Un rapinatore seriale quarantenne è stato arrestato dai carabinieri di Seregno per due rapine commesse evadendo dai domiciliari e per porto abusivo di armi. Il suo vicino di casa, denunciato, gli teneva casco e pistola in custodia.

Residente a Carugo (Como) e detenuto nel carcere di Pavia fino al maggio scorso, dove stava scontando una condanna per tre rapine, l’uomo era tornato a casa dopo la concessione degli arresti domiciliari.

Lo scorso sabato è evaso, uscendo di casa in sella ad una moto e armato di Beretta calibro 7,62 con matricola abrasa. In pochi minuti, casco in testa ed arma alla mano, ha consumato due rapine.

La prima in danno di un bar di Carimate (Como), impossessandosi di circa 500 euro, l’altra ai danni di una sala slot machine di Mariano Comense (Como), dalla quale ha portato via circa 2mila euro.

I carabinieri, chiamati dai gestori dei due esercizi pubblici, lo hanno individuato pochi minuti dopo a Giussano e seguito fino a casa sua. Quando il quarantenne è arrivato al suo pianerottolo, prima di entrare in casa ha bussato alla porta del vicino, il quale gli ha aperto la porta permettendogli di nascondere nel suo salotto il casco e la pistola.

Poco dopo i carabinieri sono entrati in azione e hanno arrestato il rapinatore e denunciato per favoreggiamento il suo dirimpettaio, un trentottenne incensurato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico