Teverola

Teverola, mostra fotografica “AbbanDONATO-AbbanDONARSI”

Teverola – Si inaugura sabato 9 luglio, dalle 19.30, la mostra fotografica “AbbanDONATO-AbbanDONARSI” frutto del lavoro realizzato dagli allievi del Per-Corso di Fotografia Sociale organizzato dall’associazione Si Teverola Onlus in collaborazione con le associazioni Migr-Azioni, Logos Onlus, Contrasto Tv e patrocinata dal Comune di Teverola.

“Quest’attività rientra nel progetto ‪#‎CityTelling, avviato da qualche mese, che ha visto i volontari mettere in atto il laboratorio di formazione-intervento al servizio della comunità locale e di promozione di pratiche di cittadinanAbbanDONATO – AbbanDONARSI” riproduce una “passeggiata” ad Apice, una città abbandonata e in via di sparizione, fotografata come realtà “irreale”, che rappresenta un qualcosa di passato ma tuttora ancorato ai propri luoghi d’origine. Vitalità remota e inavvertibile che si materializza tramite il mezzo fotografico; la mostra rappresenta anche il presente come occasione originale per scrutare e includere lo spazio che ci circonda, un modo per esaminare le relazioni tra il vissuto e il quotidiano ovvero come lo intendiamo, lo scrutiamo e quindi lo viviamo.

“AbbanDONATO-AbbanDONARSI” vuole creare i presupposti per poter “lavorare e ri-costruire” il presente che, attraverso la fotografia come mezzo di testimonianza, risulta adeguato per unire tutto il “mancato”, per osservarlo e per delimitarne i confini.

“Occore DONARSI per mantenere in vita ciò che c’è stato Donato – afferma Michele Docimo, presidente di Migrazioni Aps – iniziamo così, con un semplice e piccolo passo, ad impegnarci (Donarci) nel recupero di tutto ciò che la storia e la natura c’hanno donato. Un passo che è solamente il primo di tanti.  Il risultato più bello raggiunto finora è stato quello di fare rete: quattro associazioni che si sono messe insieme e ciascuna con le proprie peculiarità hanno contribuito al risultato finale”.

“Tema ampio e nello stesso tempo   trascinante che fa riflettere su tematiche che vanno oltre la fotografia – aggiunge Antonio Zacchia, presidente di Si Teverola Onlus – partecipazione, interazione e nuove opportunità di relazionarsi che distinguono la nostra esistenza. Perfettamente riuscito l’obiettivo del Per-Corso di Fotografia Sociale che ha visto i partecipanti avvicinarsi alla fotografia scoprendone i rudimenti e cimentandosi con prove pratiche e uscite esterne per offrire ai visitatori una collezione di spazi disabitati, forme fatiscenti ingurgitate dalla ‘natura’ primitiva, architetture preda dell’oblio che sembrano mummificate nel tempo del ‘non vita’.  La mostra sarà suddivisa tra stampe a colori e in bianco e nero e, un’apposita commissione tecnica, decreterà, durante la serata, l’immagine più bella”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico