Aversa

Aversa, Villano: “Un sindaco ostaggio delle sue mille promesse”

Aversa – “E’ un sindaco allo sbando che tiene la città ostaggio delle sue mille promesse fatte in campagna elettorale e che oggi non riesce a mantenere. Un sindaco che ha preferito mentire alla città convocando una conferenza stampa per poi non annunciare praticamente nulla”.

Lo dichiara Marco Villano, capo dell’opposizione di centrosinistra in consiglio comunale ad Aversa. “Nonostante quanto accaduto – prosegue l’ex candidato sindaco – ribadiamo la nostra richiesta al primo cittadino. Convochi quanto prima il Consiglio comunale sbloccando l’istituzione più importante della città e permettendo a noi tutti di iniziare a lavorare. L’opposizione ha già pronte una serie di proposte che vuole portare all’attenzione dei cittadini”.

“Non faremo venire meno il nostro spirito collaborativo – conclude Villano – e anzi rilanciamo anche la proposta di individuare un nome condiviso tra i consiglieri di maggioranza per la carica di presidente del Consiglio”.

Intanto, nella serata di ieri si sono incontrati i sei consiglieri comunali Marco Villano, Alfonso Golia, Elena Caterino, Paolo Santulli, Rosario Capasso e Giovanni Innocenti per fare il punto della situazione e per iniziare a mettere nero su bianco l’agenda politica.

I consiglieri comunale di centrosinistra hanno convenuto della necessità di “iniziare a dettare l’agenda politica ad un’amministrazione ancora ferma al palo ad un mese dalle elezioni, un lasso di tempo durante cui l’unica preoccupazione è stata quella di quali poltrone occupare offrendo uno spettacolo da teatrino di seconda fascia”.

Nelle prossime riunioni verranno individuati i temi su cui incalzare l’amministrazione comunale, a cominciare dalle periferie e dai servizi più importanti che, secondo i dem, “vanno assolutamente ripensati e riorganizzati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico