Aversa

Aversa, Tozzi: “Fedele alla maggioranza ma voglio esprimere le mie posizioni”

Aversa (testo di Nicola Rosselli, video di Antonio Arduino) – “La mia posizione è quella di essere fedele alla maggioranza alla cui vittoria ho partecipato sin dall’inizio, ma ho necessità di esprimere le mie posizioni”. Mario Tozzi, consigliere comunale eletto nella lista di Alleanza per Aversa, che in occasione del primo consiglio comunale si è astenuto sulla nomina del presidente e ha trovato posto tra i banchi delle opposizioni. “Probabilmente – continua l’ex assessore – si devono affrontare i temi in maniera politica e si capirà di più. Sto ancora cercando di capire qual è stato il metodo di scelta del presidente del consiglio comunale. Si è toccato il fondo quando si è consentito ai consiglieri di interloquire direttamente con il pubblico. Ci sono indubbie difficoltà che vanno affrontate”.

Intanto, il coordinatore di Alleanza per Aversa, l’ex vicesindaco Nicola De Chiara si dimette e, nel corso di una conferenza stampa, dichiara: “Il sindaco ha disatteso tutti gli impegni approfittando di una nostra divisione interna. Se così non è, convochi, allora una conferenza stampa e spieghi le ragioni vere del no ad Alleanza per Aversa che non ha rappresentanti in giunta. Perché ha usato due pesi e due misure nella composizione della Giunta, quando gli è andato bene il coordinatore ha detto sì (vedi Galluccio e Ronza), quando gli sono andati bene i primi non eletti ha detto sì (vedi Noi Aversani), quando gli è andato bene l’assessore esterno ha detto sì (vedi Aversa Futura). Per noi non sono andati bene né il coordinatore, né la prima dei non eletti, né Francesca Palmieri, né l’assessore esterno che pure si è presentato con i nostri colori quando doveva essere presentata la giunta politica, prima dell’annuncio-farsa della giunta tecnica. Gli auguro comunque di fare bene alla guida di Aversa che non può permettersi una nuova esperienza commissariale”.

Una posizione alla quale fa fronte direttamente il primo cittadino Enrico De Cristofaro quando afferma: “Abbiamo fatto mille passi indietro rispetto al politichese. Al di là di fibrillazioni interne a singole liste, tutto è andato come doveva andare, la maggioranza tiene”.

Quando gli viene fatto notare l’atteggiamento del rappresentante di Alleanza per Aversa il neo sindaco commenta: “Credo che non ci siano state anomalie tranne il comportamento del consigliere Mario Tozzi che in consiglio comunale si è astenuto sulla votazione del presidente e si è seduto con l’opposizione. E’ vero che Tozzi ha dichiarato di essere in maggioranza, ma certi atteggiamenti vanno spiegati. Credo che un chiarimento sarà necessario”.

De Cristofaro passa, poi, a commentare il rapporto con le opposizioni di centro destra e centrosinistra quando dichiara: “Quello che mi lascia perplesso è l’ostinazione dell’opposizione a raccogliere l’invito alla collaborazione. Vedi, ad esempio, sugli equilibri di bilancio, dove ho chiesto, tenuto anche conto del fatto che nelle loro fila ci sono diversi componenti della passata maggioranza, la composizione di una commissioni che affronti con noi il tema. Ho chiesto, inoltre, più volte di indicare i punti programmatici che vogliono portare avanti per realizzarli se sono nell’interesse della città. E’ una cosa che mi sta particolarmente a cuore e continuerò a perseguirla perché per me la politica non deve essere strumentale. Vedi, ad esempio, l’intervento del consigliere Paolo Santulli che chiede la testa dei dirigenti, ma lui ha amministrato sino a ieri. Io sto cercando di avere contatti diretti con loro. E’ importante per noi politici collaborare con i dirigenti, essere presenti, far sentire la nostra presenza”.

Per la cronaca, la nuova giunta varata lunedì si riunirà per la prima volta nella tarda mattinata di oggi. All’ordine del giorno, tra gli altri argomenti, la partecipazione ad un bando di duecentomila euro fondi europei per restaurare la cupola della monumentale chiesa dell’Annunziata, che è di proprietà comunale, ubicata all’interno del complesso omonimo che ospita anche la facoltà di ingegneria”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico