Aversa

Aversa, De Chiara: “Il sindaco aveva ricevuto indicazioni su assessore”

Aversa – “Il sindaco De Cristofaro non ha mantenuto fede al patto con le proprie liste sottraendo volutamente l’assessore che sarebbe toccato ad Alleanza per Aversa, dando vita ad un’amministrazione ricca di matrice familiare”. Continua a sparare a zero l’oramai ex portavoce (si è dimesso nella mattinata di ieri) di Alleanza per Aversa, Nicola De Chiara, già vicesindaco di Mimmo Ciaramella, dopo che la sua lista, nonostante l’elezione di due candidati sia fuori dall’esecutivo.

“Il primo cittadino – ha continuato De Chiara – non è vero che non ha ricevuto indicazioni da noi. L’ultima per iscritto (e fornisco copia) l’abbiamo data il 24 luglio, mentre la giunta è stata nominata a mezzogiorno del 25 senza curarsi di noi”.

Nella nota, rivolta al primo cittadino, dopo aver premesso “che la lista Alleanza per Aversa ha contribuito in maniera determinante, nelle elezioni del 5 giugno e del 19 giugno, alla Sua vittoria elettorale; che tra i patti elettorali c’era quello inderogabile della rappresentanza in Giunta per ogni lista che avesse eletto almeno un rappresentante in Consiglio comunale; che, per il rispetto delle cosiddette quote rose, Lei ha chiesto alla nostra lista nella prima fase dell’amministrazione comunale un assessore di sesso femminile; che alla prima verifica utile dell’esecutivo Lei si è impegnato a riconoscere ad Alleanza per Aversa un rappresentante di sesso maschile in Giunta”, indica il nominativo. La nota, sottoscritta, oltre che da De Chiara, anche da: Mario Tozzi, consigliere comunale, e da numerosi candidati, designa all’unanimità quale assessore della lista Alleanza per Aversa Carla Verde per un anno, indicando per l’anno successivo quale assessore Francesca Palmieri. Nessuna delle due donne indicate è stata presa in considerazione.

Sempre in tema di quote rosa da registrare la provocazione di Isidoro Orabona “il giovane” (per distinguerlo dagli altri due omonimi), di Fi, che afferma: “Cercasi aversana disperatamente. Potrebbe intitolarsi così l’ultima, in ordine cronologico, reazione dei più attenti cittadini che hanno a cuore il bene comune, il bene di Aversa. Senza entrare nel merito di questioni personali (anche in virtù del fatto che realmente non conosco la neo assessore), mi domando se Aversa non fosse in grado di esprimere un assessore donna con delega all’ambiente invece di cercarla fuori dalle mura cittadine. Nel farle gli auguri di buon lavoro, Forza Italia attende, fiduciosa, di capire da dove, o meglio da chi nasca questa nomina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico