Aversa

Aversa, Capasso a Galluccio: “E’ finito il tempo delle scuse”

Aversa – E’ bello vedere che i responsabili dell’insediamento del commissario prefettizio (cfr. uno per tutti Michele Galluccio), oggi ritengono che per la gestione del Parco Pozzi ci vorrebbero almeno due dipendenti pari a 40 euro e una squadra per gestire il verde e che purtroppo il commissario non ha appostato i soldi in bilancio.

Come si vede che Michele non gestisce l’amministrazione in modo attivo, da tempo, non è a conoscenza, oppure fa finta di non sapere, che negli ultimi tre anni lo Stato centrale ha ridotto di almeno 3 milioni di euro le rimesse statali.

Il caro consigliere ha sempre avuto buone idee specialmente per il Parco Pozzi da quando ci faceva il Mozza Pizza (prelevando le risorse economiche dal fondo di riserva), speriamo che queste sue idee resteranno solo tali.

Michele ormai è uno navigato della politica locale, doveva sapere che staccando la spina al Governo Sagliocco avrebbe pagato la Città, (cfr ritardo dei lavori Parco Pozzi, Viale Olimpico, Piazza Mercato eccetera). Non può venire oggi dicendo che è colpa del commissario.

Caro consigliere, è finito il tempo di trovare le scuse (e tu sei bravo le trovi sempre per tutto) è il momento di assumersi le responsabilità gestire una Città senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini non è per tutti. Noi l’abbiamo fatto. Voi non lo so.

Il consigliere comunale Rosario Capasso (Terra Libera Aversa) 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico