Aversa

Aversa, Bisceglia eletto presidente del Consiglio. Ecco la Giunta De Cristofaro

giuntaù

Aversa – Prima seduta consiliare dopo l’elezione della coalizione di Enrico De Cristofaro che porta a casa, alla seconda votazione, il presidente dell’Assise nella persona di Augusto Bisceglia, perdendo, allo stesso tempo, uno dei quindici consiglieri comunali della maggioranza. Parliamo di Mario Tozzi, eletto tra le fila di Forza Aversa, che si è astenuto nel corso della votazione, prendendo, di fatto, posto tra gli scranni destinati alle opposizioni.

Ad inizio lavori un minuto di silenzio in ricordo del compianto sindaco Giuseppe Sagliocco, deceduto lo scorso mese di gennaio, e delle vittime degli attacchi terroristici.

Bisceglia, figlio e nipote d’arte, con il nonno omonimo e il papà Carmine entrambi sindaci sotto l’egida della Democrazia Cristiana negli anni novanta, ha raccolto 15 preferenze, cinque sono andate a Mimmo Palmieri (votato da una parte dell’opposizione pur appartenendo alla maggioranza), quattro schede bianche. Sull’argomento da segnalare l’intervento di Marco Villano che ha evidenziato come «la maggioranza, esprimendo voti diversi come A. Bisceglia o solo Bisceglia o Augusto Bisceglia e così via si sia controllata al proprio interno perché non i suoi componenti non si fidano tra loro e questo non è un buon auspicio».

Successivamente sono intervenuti i consiglieri comunali Paolo Santulli, Nicla Virgilio, Gianpaolo Dello Vicario, Rosario Capasso e Maria Grazia Mazzoni che, dopo aver fatto gli auguri alla città e alla maggioranza, hanno esortato a muoversi perché sono tante, tantissime le decisioni da adottare in tempi brevi. In questo senso da evidenziare l’intervento del consigliere Isidoro Orabona, eletto in Alleanza per Aversa e dichiaratosi indipendente) che ha fatto una richiesta di apertura alla collaborazione rivolgendosi alle opposizioni.

Il sindaco ha, poi, presentato i sette componenti dell’esecutivo che aveva ufficialmente nominato in mattinata dopo oltre un mese di trattative e di ipotesi opposte tra esecutivo politico e tecnico. Ecco i nomi della squadra scelta dall’ex presidente regionale e provinciale degli architetti: Federica Turco (Noi Aversani) vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione; Paolo Galluccio (Forza Aversa) assessore alle Politiche sociali; Alfonso Oliva (Aversa Futura) assessore alla Cultura; Gianpaolo Pisciotta (Noi Aversani) assessore al Commercio ed Attività produttive; Francesca Sagliocco (Tecnico) assessore al Bilancio; Michele Ronza (Aversa Domani) – assessore ai Lavori pubblici; Tiziana D’Aniello (in quota sindaco) assessore all’Ambiente.

L’ingresso in giunta di due consiglieri comunali (Turco e Oliva) ha consentito l’ingresso nell’assemblea cittadina del riconfermato Nico Nobis per il movimento Noi Aversani e Danila De Cristofaro per Aversa Futura.

Il sindaco, da parte sua, dopo il giuramento di rito, ha voluto sottolineare come il ritardo nella composizione dell’esecutivo sia stato causato dalla proclamazione degli eletti venuta dopo un mese dalle elezioni e ha affermato di non essere mai stato ostaggio delle liste che lo hanno sostenuto in campagna elettorale, come invece giornali ed opinione pubblica hanno, invece, più volte affermato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico