Napoli Prov.

Napoli, Renzi chiude campagna elettorale di Valente

Napoli – Matteo Renzi è giunto a Napoli per sostenere, nella volata finale, la candidata sindaco del Pd Valeria Valente. Il premier e segretario del Pd ha esortato il popolo dem a compiere l’ultimo sforzo, nelle ultime ore di campagna elettorale, per trascinare la Valente al ballottaggio.

“Valeria sarà il prossimo sindaco di Napoli”, ha detto Renzi, che ha ribadito l’impegno del governo a favore della città.

Alla Mostra d’Oltremare c’erano tutti i big del Pd campano, con in testa il governatore Vincenzo De Luca e il segretario regionale Assunta Tartaglione. In platea, anche Antonio Bassolino, rientrato appositamente dal Cilento per la chiusura della campagna elettorale. “Sto qui perché sono un fondatore del Pd. Questa è casa mia”, ha detto l’ex presidente della Regione.

Valente, che ha aperto la convention, ha attaccato i suoi avversari, Gianni Lettieri e Luigi de Magistris. Nel mirino soprattutto il sindaco uscente, del quale la Valente ha critica l’azione amministrativa dei suoi cinque anni. “Vinceremo – ha detto – perché i napoletani vogliono cambiare”.

Poi l’intervento di Renzi: “Napoli è una città che ha davanti a sé un futuro pazzesco. La cosa più straordinaria che lega Napoli al suo futuro – ha aggiunto il premier – sono le sue immense prospettive, le sue immense bellezze invidiate da tutto il mondo. Napoli ha luoghi che esprimono qualità incredibili, dai grandi valori umani. Se vuoi distruggere la criminalità organizzata va bene tutto, vanno bene anche i film. Ma riduci il peso della criminalità se togli le ecoballe, se rilanci Pompei, se fai politiche oneste con politici onesti. La politica onesta è la politica capace, lo diceva Benedetto Croce”.

Poi un passaggio su Bagnoli: “Avremmo preferito che ci pensasse il Comune, non abbiamo commissariato per commissariare Napoli ma per colmare un ritardo di venti anni. Noi vogliamo dialogare con il Comune e lo faremo con Valeria sindaco”.

Renzi ha parlato anche del porto: “Non è più possibile continuarci a dividere mentre il porto di Rotterdam fa quanto i porti di tutta Italia in termini di trasporto merci. Ci sono stati problemi al nostro interno, è vero, dobbiamo fare di più e meglio”.

Spazio per un saluto ad Antonio Bassolino: “Lo ringrazio di essere qui, ricordiamo tutti la sua esperienza amministrativa di sindaco dal 1993 al 2000”.

Infine, il messaggio sul voto di domenica. “Si andrà al ballottaggio e ci saranno due modelli di città a confronto. La sfida è difficile, mancano poche ore, non basta il solo sforzo di Valeria, la partita ce l’avete in mano voi. Se ognuno di voi fa un passettino, Valeria va al ballottaggio, al ballottaggio si riparte dallo 0-0 e poi si vince perché noi abbiamo la capacità di fare. Il governo la sua parte la fa, ma se volete bene alla vostra città tocca a voi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico