Esteri

Giappone, ritrovato il bimbo abbandonato per punizione in un bosco

Dopo sei giorni di disperate ricerche, è stato ritrovato vivo il bimbo giapponese di sette anni Yamato Tanooka, abbandonato dai genitori per punizione in un bosco del nord del paese sabato 28 maggio e sparito quando erano tornati a riprenderlo. Lo riferiscono Bbc e Guardian sui loro siti.

Il bambino è in condizioni relativamente buone ed è stato trovato nel territorio del Comune di Shikabe, nell’isola di Hokkaido. Il piccolo Yamato era in un piccolo edificio in un’area di esercitazioni per l’esercito, a 7 km da dove era scomparso.

E’ stato rifocillato con pane e polpette di riso e portato in ospedale. I genitori inizialmente avevano detto che si era perso mentre raccoglievano verdure selvatiche. In seguito avevano ammesso di averlo abbandonato per punizione, perché aveva lanciato pietre ad auto e persone. Quando erano tornati a prenderlo, non lo avevano più trovato.

Il bambino non aveva acqua né cibo. La foresta è popolata di orsi e in questi giorni era stata investita da forti piogge, con temperature scese fino a sette gradi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico