Italia

AULA, Seduta 639 – Approvate le norme sugli educatori professionali

Roma – AULA, Seduta 639 – Approvate le norme sugli educatori professionali

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

La Camera ha respinto le questioni pregiudiziali Duranti ed altri n. 1, Vallascas ed altri n. 2, Allasia ed altri n. 3 e Sisto ed altri n. 4, presentate al disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 9 giugno 2016, n. 98: disposizioni urgenti per il completamento della procedura di cessione dei complessi aziendali del Gruppo ILVA (C. 3886).

Sono state quindi respinte le questioni pregiudiziali Paglia ed altri n. 1, Busin ed altri n. 2, Rampelli ed altri n. 3, Pesco ed altri n. 4 e Sandra Savino ed altri n. 5, presentate al disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59: disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione (Approvato dal Senato) (C. 3892).

La Camera ha poi approvato il testo unificato delle proposte di legge: Disciplina delle professioni di educatore professionale socio-pedagogico, educatore professionale socio-sanitario e pedagogista (C. 2656-3247-A). Il provvedimento passa ora all’esame del Senato.

Nel corso della seduta il Presidente di turno, Roberto Giachetti, ha ricordato le vittime della strage di Orlando, negli Stati Uniti, esprimendo il cordoglio e la solidarietà per le famiglie. L’Assemblea ha osservato un minuto di silenzio. E’ seguito poi un dibattito con gli interventi dei rappresentanti dei gruppi.

La Camera ha quindi approvato le mozioni Mazziotti Di Celso ed altri n. 1-01234, nel testo riformulato, Simone Valente ed altri n. 1-01267, ad eccezione del primo capoverso del dispositivo, precluso dalla precedente votazione, Pannarale ed altri n. 1-01282, nel testo riformulato, della quale ha respinto i capoversi settimo e ottavo del dispositivo, e Palese e Pisicchio n. 1-01300, nel testo riformulato; ha respinto la mozione Borghesi ed altri n. 1-01302; ha approvato le mozioni Baradello ed altri n. 1-01304, nel testo riformulato, Buttiglione e Bosco n. 1-01305, nel testo riformulato, Manzi ed altri n. 1-01306, Secco e Occhiuto n. 1-01307, della quale ha respinto i capoversi secondo e quinto del dispositivo; ha altresì approvato la premessa e il primo capoverso del dispositivo della mozione Rampelli ed altri n. 1-01308, della quale ha respinto la restante parte, concernenti l’affidamento di servizi nel settore dei beni culturali, con particolare riferimento allo svolgimento di procedure di gara.

Infine si è svolta la discussione generale della proposta di legge Boccia ed altri: Modifiche alla legge 31 dicembre 2009, n. 196, concernenti il contenuto della legge di bilancio, in attuazione dell’articolo 15 della legge 24 dicembre 2012, n. 243. (C. 3828).

Nella parte antimeridiana della seduta odierna ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni sui seguenti argomenti: chiarimenti in merito al trasferimento al patrimonio indisponibile della Regione siciliana dell’ex Palazzo delle finanze, con particolare riferimento alla nomina della commissione paritetica Stato-regione (Di Benedetto – M5S); misure di sostegno a favore del settore agricolo pugliese duramente colpito dalle precipitazioni atmosferiche, con particolare riferimento al comparto cerasicolo (Losacco – PD, Matarrese – SCpI, Ginefra – PD, Elvira Savino – FI-PdL); misure a favore del comparto agricolo italiano in relazione agli accordi sottoscritti dall’Unione europea con il Marocco e la Tunisia (Burtone – PD); iniziative volte a prevenire i rischi connessi all’uso di armi da caccia e misure per il contrasto del fenomeno del bracconaggio (Gagnarli – M5S); iniziative per garantire un capillare controllo del territorio in provincia di Matera, con particolare riferimento alla cittadina di Miglionico (Burtone – PD); chiarimenti in merito alla applicazione dei criteri per l’erogazione dei fondi pubblici a favore degli enti lirici, con particolare riferimento all’ammontare delle risorse destinate al Maggio musicale fiorentino (Fedriga – LNA).

Per il Governo sono intervenuti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Gianclaudio Bressa, il Sottosegretario per le politiche agricole, alimentari e forestali Giuseppe Castiglione, il Sottosegretario per l’interno Domenico Manzione e il Sottosegretario per i beni e le attività culturali e il turismo Antimo Cesaro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico