Caserta Prov.

Ragazze schiavizzate e fatte prostituire nel Casertano: arrestato albanese

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Marcianise, a Villa Literno, hanno rintracciato ed arrestato il catturando Asim Koleci, 29 anni, albanese, in Italia senza fissa dimora.

Era ricercato dal maggio 2015, essendo destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli, poiché gravemente indiziato di aver favorito e sfruttato la prostituzione di una ragazza rumena, minorenne, ricevendo dalla stessa la somma di 20mila euro quale provento dell’attività di meretricio. I fatti contestati sono relativi al periodo compreso dall’aprile al settembre 2013, a Caserta.

Il giovane, tra l’altro, si è reso responsabile, in concorso con altri due stranieri, un albanese ed un rumeno, di aver costretto alla prostituzione, in zona Capodrise e Marcianise, una donna rumena, percependo da luglio 2009 ad ottobre 2011 l’intero guadagno giornaliero per un importo complessivo quantificato in 100mila euro.

I militari dell’Arma rintracciavano a Villa Literno il ricercato, il quale, nell’estremo tentativo di evitare l’identificazione e l’arresto, dichiarava false generalità esibendo copia di un documento d’identità rumeno con dati relativi ad un’altra persona.

Koleci – che di recente era stato destinatario anche di un provvedimento restrittivo, emesso dalla Procura di Avellino per una rapina in villa consumata nel 2012 – è stato condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico