Gricignano

Gricignano, festa alla “Pascoli” per il congedo delle docenti Costanzo e Vozza

Gricignano –  In un clima di amicizia e di affetto, di rispetto dei ruoli, l’altra sera si è svolta una bella ed esemplare festa di commiato, quella che i docenti tutti della scuola secondaria di primo grado “Pascoli” di Gricignano, a sorpresa, hanno voluto organizzare per le due docenti Giovannina Costanzo e Linda Vozza, in quiescenza a partire dal prossimo primo settembre.

In una cornice molto emozionante per i tanti ricordi che affioravano nella mente di tutti, il dirigente scolastico, professor Gennaro Caiazzo, il personale docente e Ata hanno voluto festeggiare le due insegnanti, che hanno praticamente svolto, quasi per intero, l’attività di insegnamento all’Istituto della cittadina aversana, rispettivamente più di circa 35 anni per Costanzo, docente di Educazione fisica, e 27 Vozza, docente di Lettere, educando e formando tante generazioni gricignanesi.

Per l’occasione il preside Caiazzo, a nome di tutta la scuola, ha voluto esprimere un commovente e sincero ringraziamento ai docenti per il notevole contributo che hanno fornito, nel corso della loro carriera, all’azione didattico-educativa rivolta agli studenti dell’Istituto, per l’importanza di una riflessione sui rapporti umani che si sono venuti a creare all’interno della scuola, come alla “Pascoli” di Gricignano.

Particolarmente toccante è stato poi il discorso di saluto del dirigente, il quale, avendo prestato servizio per tanti anni presso la scuola, sia come insegnante che come dirigente, ha ricordato a tutti i presenti alcuni dei momenti più significativi e gratificanti della loro encomiabile carriera scolastica, a partire dalle esperienze vissute insieme nelle classi a tempo prolungato negli anni Ottanta e all’ inizio degli anni Novanta.

A nome personale, dei docenti e Ata della scuola e della stessa comunità di Gricignano, ha espresso la viva gratitudine verso le due insegnanti, che fino all’ultimo giorno di scuola sono state impegnate a scuole con l’entusiasmo “giovanile” ed hanno continuato a vivere l’esperienza di insegnamento con la stessa passione e abnegazione di sempre, un vero e proprio bell’esempio di lezione umana e di vita sociale per la società odierna.

“Il loro impegno quotidiano, l’onestà intellettuale, il contributo, le efficaci relazioni verso le scolaresche e le loro famiglie – ha sottolineato Caiazzo – hanno rappresentato il filo conduttore della loro azione educativo-didattica. Hanno operato con professionalità, spirito di servizio e piena condivisione ad ogni proposta e iniziativa della comunità scolastica, manifestando sempre lo stesso entusiasmo e l’amore per il bel ma difficile processo di apprendimento-insegnamento.  Il loro obiettivo, attraverso mirate strategie e percorsi formativi è stato, a livello quotidiano, l’innalzamento dei livelli di apprendimento di ciascun alunno, e per questo hanno sempre concretamente percepito la stima dell’intera comunità scolastica e sociale”.

In conclusione, il preside ha augurato a tutti i docenti, in quiescenza a partire dal prossimo anno, tra cui Angela Di Foggia della scuola dell’infanzia, nuovi traguardi, nuovi percorsi nell’ambito familiare, sociale ed ecclesiale, perché con il pensionamento ha inizio una nuova ma importante tappa della nostra vita.  Di poi, è seguita una festosa e simpatica cerimonia durante la quale il professor Nicola D’Amore, docente della scuola, ha proiettato, tra i sorrisi e sincero apprezzamento, un divertente video sulla carriera delle due docenti, preparato con cura dallo stesso, corredato da simpatiche immagini, frasi di saluti, poesie, note musicali, ecc., il quale ha riscosso il plauso da parte di tutti.

Poi la vicepreside, professoressa Pietra De Michele, e i docenti hanno consegnato alle due professoresse, quali oggetti-ricordo, alcuni preziosi monili, a dimostrazione dell’affetto e dei legami di amicizia instaurati.

La bella serata si è conclusa con un ricco rinfresco offerto dai colleghi neo-immessi in ruolo, alla presenza dei figli, amici e familiari, precisamente Buonopane, Corbello, Corvino, Di Maio, Lombardi, Pollacci, Francesco Villano e Marianna Villano, una volta conclusa positivamente la discussione davanti al Comitato di Valutazione, composto dal dirigente e gli insegnanti, Elvia Capone, Giustina Colella e Maria Teresa Sparano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico