Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Festival dell’Impegno Civile, al via la “Cioccolateria Sociale” di Davar

Casal di Principe – Continua il viaggio tra i beni confiscati alla camorra, promosso dal Comitato Don Peppe Diana e da Libera – coordinamento provinciale di Caserta.

Dopo il focus con il presidente del Cese Georges Dassis, svoltosi a Casa Don Diana, si riaccendono i riflettori su Casal di Principe per la terza e quarta tappa del Festival dell’Impegno Civile.

Lunedì 20 giugno, alle 18, nel bene confiscato al civico 1 di via De Gasperi, la cooperativa sociale Davar, presenterà le attività della Cioccolateria Sociale Dulcis in Fundo – La Sindrome del Cioccolato.

La Cioccolateria, parte integrante delle attività della filiera agroalimentare implementata grazie al progetto La R.e.s. – Rete di Economia Sociale, ha come principale obiettivo la formazione e il coinvolgimento di giovani con disabilità per promuovere il loro inserimento lavorativo mediante il principio della cucina terapeutica, stimolando così l’uso dei sensi e favorendo il ritorno all’artigianato.

A margine della presentazione delle attività della cioccolateria i soci della cooperativa Davar, in collaborazione con l’esperto Benito Odorino, coinvolgeranno i partecipanti in un laboratorio di cioccolato, gratuito ed aperto a tutti, con degustazione finale.

Mercoledì 22 giugno, dalle ore 17, in via Giacosa 25, nel bene confiscato sede della Nuova Cucina Organizzata si svolgerà invece la presentazione del libro di Pietro Gianfrancesco “Quel pane appena sfornato”.

Alla presentazione del libro, composto da 11 storie che ruotano intorno alla passione per il calcio, oltre all’autore del libro saranno presenti il magistrato della Dda di Napoli Catello Maresca, l’assessore allo Sport del Comune di Casal di Principe, Ludovico Coronella, il Responsabile della Comunicazione dell’Albanova Calcio Luca Coronella, il presidente dell’Asd Robur Caserta, Angelo Rispoli, e il presidente della Junior San Cipriano, Maurizio Di Tella.

Cultura, sport, cibo e legalità saranno al centro di un interessante dibattito, moderato dal curatore della prefazione al libro e giornalista della Gazzetta dello Sport, Sergio Meda. Tra i partecipanti, oltre a una rappresentanza delle associazioni calcistiche invitate, ci saranno anche i giovani metalmeccanici della Fim-Cisl impegnati nel Campo Nazionale legalità e lavoro che li vede coinvolti dal 20 al 26 giugno in attività di formazione e lavoro presso alcuni beni confiscati di Casal di Principe e dell’agro aversano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico