Carinaro

Carinaro, strade sporche: la protesta corre su Facebook

Carinaro – Causa anche il nubifragio di giovedì pomeriggio sulle strade dei comuni dell’agro aversano, come quelle di Carinaro, si è riversata diversa sporcizia. Ma, come sottolinea il capogruppo dell’opposizione, Giuseppe Barbato, il fenomeno delle “strade sporche” va oltre il fattore meteorologico, tant’è che sono numerosi i cittadini a protestare, soprattutto attraverso i social network come Facebook.

Corredando i loro post di foto scattate con i telefonini, alcuni di questi cittadini scrivono testualmente: “La nostra Carinaro qualche tempo fa era un paese invidiato un po’ da tutti perché era sempre pulito. Adesso invece le strade sono sempre sporche e per strada ci trovi di tutto…che schifo! Ma a cosa pensa l’amministrazione comunale?” – “Via tasso è un porcile le tasse le paghiamo i servizi dove stanno non se ne può più che schifo” – “E non avete visto la zona c di Carinaro…via de Chirico….venite a vedere quanto fa schifo; C.R. rincara: Non ne parliamo poi di via Fiume!!!!” – “La piazzetta Petrarca la puliamo tutti i Santi giorni noi…..le strade fanno schifo, insetti, animali e puzza orrenda ovunque!!!!! Non si vede una disinfestazione da secoli…..pagare le tasse e quant’altro per stare nella monnezza” – “Che schifo, che schifo, che schifo, ma cosa sta succedendo alla nostra Carinaro che fino ad un paio d’anni fa era un paese pulito e invidiato adesso siamo i più sporchi speriamo che si farà presto qualche cosa”. E così via.

“E’ davvero inconcepibile – commenta Barbato – quello che stiamo vivendo a Carinaro. La gente si lamenta e chi ci governa fa orecchie da marcante. Un dato incontrovertibile, però, è dato dalle foto, che testimoniano la veridicità della sporcizia, e le segnalazioni coraggiose dei cittadini che liberamente danno sfogo a tutta la loro rabbia. Vi avvaloro che tutto ciò è reale, eccome”.

“I cittadini sono esasperati – sottolinea il capogruppo di ‘Uniti per Cambiare’ – e utilizzano qualsiasi mezzo per denunciare lo stato di abbandono in cui versa la nostra Carinaro. Una volta eravamo il paese più pulito dell’agro aversano, ora non lo possiamo dire più e ve lo dice a malincuore chi ama davvero la sua terra natia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico