Home

Parla il cuoco di Prince: “Non era più in sè”

Si fanno sempre più drammatici gli ultimi istanti di vita di Prince, il cantante 57enne morto nella sua abitazione in Minnesota. A parlare questa volta, a qualche settimana di distanza dalla  dipartita della popstar, è il cuoco dell’abitazione, Ray Roberts.

Lo chef personale del cantante ha rivelato che il musicista sembrasse da tempo molto sofferente e debilitato e che chiedeva sempre di più frullati e succhi di frutta, più facili da assumere e da digerire. Alimenti che alleviavano i frequenti mal di gola. Parlando con l’Associated Press, il cuoco ha detto di aver avuto l’impressione che l’artista “non fosse più lui negli ultimi mesi”.

Da anni Prince era vegetariano, non mangiava assolutamente carne e amava insalate e zuppe leggere. Nell’ultimo periodo aveva iniziato a preferire un’alimentazione quasi liquida, e intanto sembrava anche perdere peso rapidamente.

L’ultimo pasto che Roberts gli aveva preparato era una bisque di peperoni e un’insalata di verdure primavera. Ma Prince non l’ha mai consumato e il cuoco l’ha trovato nel frigo dopo le esequie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico