Napoli Prov.

Napoli, rapine nei supermercati: arrestata la “banda dei malesiani”

I carabinieri della compagnia di Napoli-Poggioreale hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, con il collocamento in comunità, emessa dal Tribunale per i Minorenni, nei confronti di tre minorenni e uno divenuto maggiorenne nel corso dell’indagine, ritenuti responsabili di concorso in rapina aggravata e ricettazione.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, sul conto dei quattro indagati sussistono gravi indizi di colpevolezza in ordine a sette rapine a mano armata commesse tra marzo e maggio 2015 a discount ubicati a Napoli, quartiere San Giovanni a Teduccio, e nei comuni di Volla, San Giorgio a Cremano e Cercola.

In particolare, durante un servizio di pattuglia in zona Poggioreale, un militare, che aveva visionato qualche giorno prima la sequenza di una rapina ripresa dalle telecamere poste a sorveglianza dell’esercizio, osservando un’area parcheggio motocicli ha riconosciuto (notando piccoli dettagli come la leva del freno piegata e la sella strappata) lo scooter utilizzato dai malviventi. Da quel momento l’indagine condotta dai carabinieri ha permesso l’identificazione dei quattro e la riconducibilità del gruppo alla commissione seriale di rapine a mano armata.

Altro aspetto particolare da sottolineare è stata l’utilità dei social network. L’analisi dei profili e delle fotografie postate dagli indagati (che nei profili Facebook si definivano “i malesiani”), attraverso la contestualizzazione temporale e visiva, ha fornito agli accertamenti spunti esplorativi e importanti conferme, che hanno rafforzato e consolidato il quadro indiziario.

L’indagine si inserisce in un ampio fronte investigativo sulle rapine a mano armata ai danni di esercizi commerciali portato avanti dai carabinieri del Nucleo operativo di Poggioreale, coordinati nelle varie tranche dalla Procura per i Minorenni e dalla Procura ordinaria di Napoli.

Attività che negli ultimi mesi ha permesso complessivamente di scoprire 17 rapine ai danni di esercizi commerciali ubicati a Napoli, Cercola, Portici, San Giorgio a Cremano, Sant’Anastasia e Volla, ed arrestare, in flagranza di reato ed in esecuzione di misure cautelari, 12 persone, tra cui sei minori.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico