Home

Chiedeva pizzo tra Catanzaro e Crotone per “finanziare” i detenuti: arrestato

Catanzaro – Estorceva denaro ai titolari di alcuni negozi di Catanzaro e Crotone per finanziare i sodali detenuti. Si tratta di un uomo di Cutro (Crotone), A.P., di 52 anni, arrestato stamane dagli agenti delle Squadre mobili delle due città.

La Polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Catanzaro, su richiesta della Procura della Repubblica della Dda del capoluogo. L’uomo e’ ritenuto responsabile di numerosi episodi di estorsione e tentata estorsione aggravati dalla metodologia mafiosa per avere preteso e talvolta ottenuto somme di denaro da alcuni esercenti commerciali di Catanzaro, Crotone e di centri limitrofi ai due capoluoghi.

Le attività investigative condotte da Polizia e Carabinieri avrebbero fatto emergere che l’uomo, tra il febbraio e il maggio 2015, si era rivolto a cinque diverse attività commerciali richiedendo somme di denaro quali contributi economici per i detenuti originari di Cutro, sede di alcune cosche mafiose.

All’uomo, in ragione delle modalità delle richieste, è contestata l’aggravante della metodologia mafiosa nel reato di estorsione.

A.P. avrebbe preso di mira un fioraio di Sersale, un negozio di articoli musicali di Catanzaro quartiere Lido, una farmacia in una centralissima via di Crotone, un negozio di abbigliamento della stessa città ed un supermercato di Sellia Marina il cui titolare, a fronte di una esplicita richiesta di sovvenzione per far fronte alle spese conseguenti alla detenzione di alcune persone, gli avrebbe consegnato, intimorito, la somma di 250 euro. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Crotone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico