Italia

AULA, Seduta 626 – Approvazione di ratifiche di accordi internazionali

Roma – AULA, Seduta 626 – Approvazione di ratifiche di accordi internazionali

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

La Camera ha approvato le mozioni Lorefice ed altri n. 1-00698 (Nuova formulazione), nel testo riformulato, D’Incecco ed altri n. 1-01229, Binetti ed altri n. 1-01235, Rondini ed altri n. 1-01237, Palese ed altri n. 1-01238, Nicchi ed altri n. 1-01239 (Nuova formulazione), Vargiu ed altri n. 1-01240 e Milanato ed altri n. 1-01243 concernenti iniziative finalizzate al riconoscimento dell’endometriosi come malattia invalidante e al potenziamento delle prestazioni sanitarie e delle misure di sostegno economico e sociale per le donne affette da tale patologia. Nel pomeriggio sono state approvate la mozione Baradello ed altri n. 1-01188, nel testo riformulato, i capoversi primo e quarto riformulati del dispositivo della mozione Polverini e Occhiuto n. 1-01236, della quale sono state respinte le restanti parti, è stata approvata la mozione Tripiedi ed altri n. 1-01241, nel testo riformulato, e la mozione Simonetti ed altri n. 1-01242, nel testo riformulato, della quale è stato respinto il secondo capoverso del dispositivo; sono state quindi approvate le mozioni Pizzolante e Bosco n. 1-01244, Miccoli ed altri n. 1-01245, Baldassarre ed altri n. 1-01246, Rizzetto ed altri n. 1-01247 e Palladino ed altri n. 1-01251, nei testi rispettivamente riformulati, concernenti iniziative per valorizzare i cosiddetti lavoratori maturi nel quadro del prolungamento della vita lavorativa.

Successivamente la Camera ha approvato i disegni di legge: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di cooperazione tra Italia e Giordania in materia di lotta alla criminalità, fatto ad Amman il 27 giugno 2011 (C. 3285-A); Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra Italia e Armenia sulla cooperazione e sulla mutua assistenza in materia doganale, fatto a Yerevan il 6 marzo 2009 (C. 3511-A); Ratifica ed esecuzione della Convenzione tra Italia e di Panama per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali, con Protocollo aggiuntivo, fatta a Roma e a Città di Panama il 30 dicembre 2010 (C. 3530-A), che passano ora all’esame del Senato. E’ stato inoltre approvato in via definitiva il disegno di legge, già approvato dal Senato, di ratifica ed esecuzione dell’accordo quadro di partenariato e cooperazione tra l’Unione europea e i suoi Stati membri, da una parte, e la Mongolia, dall’altra, fatto a Ulan-Bator il 30 aprile 2013 (Approvato dal Senato) (C. 3301).

Infine la Camera ha respinto la mozione Saltamartini ed altri n. 1-01111 ed ha approvato le mozioni Vezzali ed altri n. 1-01250, Binetti ed altri n. 1-01254, Spadoni ed altri n. 1-01260, Palese ed altri n. 1-01261, Iori, Nicchi, Fitzgerald Nissoli, Locatelli, Gebhard, Mucci ed altri n. 1-01264 e Milanato ed altri n. 1-01273, nei testi riformulati, concernenti iniziative, anche in ambito internazionale, finalizzate al contrasto dei fenomeni di violenza contro le donne, alla luce delle aggressioni occorse a Colonia e in altre città europee nella notte del 31 dicembre 2015.

In apertura della seduta odierna ha avuto luogo lo svolgimento di interpellanze e di interrogazioni sui seguenti argomenti: chiarimenti in ordine alla mancata autorizzazione di una manifestazione contro un’esercitazione militare svoltasi in Sardegna il 3 novembre 2015 (Piras – SI-SEL); chiarimenti in ordine alla mancata autorizzazione di una manifestazione nazionale dell’Unione sindacale di base (USB) (Massimiliano Bernini – M5S); iniziative volte a contrastare il “traffico” di immigrati clandestini, alla luce dell’inchiesta “Golden Circus” (Brescia – M5S); chiarimenti ed iniziative in relazione ad asseriti rischi connessi alla minaccia terroristica nell’area di Crema (Cinzia Maria Fontana – PD); iniziative di competenza volte a garantire una informazione libera e indipendente, con riferimento all’accordo tra la Federazione italiana editori di giornali e Federazione nazionale stampa italiana sull’equo compenso per i giornalisti sottoscritto il 19 giugno 2014 (Luigi Gallo – M5S); chiarimenti ed iniziative in merito ai presupposti per l’addebito del canone Rai sulla bolletta elettrica, in particolare alla luce delle disposizioni del regio decreto-legge n. 246 del 1938 e del principio di cui all’articolo 2697 del codice civile (Baldelli – FI-PdL); rimodulazione dell’accordo di programma relativo alla vicenda della J.P. Industries di Fabriano (Ancona) (Terzoni – M5S).

Per il Governo sono intervenuti il Viceministro dell’interno Filippo Bubbico e il Sottosegretario per lo sviluppo economico Antonello Giacomelli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico