Home

Amici, La Rua: “Un album di inediti la nostra vittoria”

Un sorriso per lasciare il palco di Amici, il palco che ha loro dato la visibilità ai massimi livelli, ma La Rua, la band protagonista dell’ultimo serale del programma, non si da per vinta e lavora già al prossimo album di inediti.

L’eliminazione è arrivata a pochi passi dalla finale, un gradino più in basso dell’ultimo step, ma la professionalità e il successo dei talenti non resta intanato nella scuola o non si ancora al titolo di vincitore. La band porta a casa un grande risultato: il primo contratto discografico con la Universal per la creazione di un album di inediti. “Siamo già al lavoro sull’album che sarà tutto di inediti, le cover le faremo nei live”, racconta il frontman Daniele a Tgcom24.

Un’occasione decisamente importante quella fornita dalla scuola di Maria De Filippi che, nonostante le edizioni decennali, continua a riscuotere successo, ma soprattutto ad indirizzare al meglio i grandi talenti nascosti della danza e della musica.

“Abbiamo fatto dei mini-concerti da due minuti – dicono La Rua –  L’obiettivo era quello di farsi conoscere dal pubblico. Per noi è stato un regalo. Prima di ‘Amici’, per dieci anni, ho lavorato. Durante la pausa scrivevo canzoni, la sera facevo i concerti e al mattino ero di nuovo al lavoro…. Ho sempre coltivato il sogno della musica ma non ho mai potuto studiare. Sono arrivato senza le basi tecniche, andavo molto a braccio e stonavo parecchio. Poi nella scuola mi hanno fatto fare una vita da atleta e piano piano ho visto i frutti”.

Frutti che ha permesso a Biagio Antonacci, ospite e giudice esterno dell’ultima puntata di definire la band internazionale: “Ci portiamo dietro dei complimenti che non ci aspettavamo. Ci fa molto piacere. I miei ragazzi sono veramente tosti in fatto di produzione, potrebbero arrangiare qualsiasi tipo di canzone, se siamo internazionali non lo sappiamo ancora ma partiamo da qui”. Ma stare in una scuola, in quella scuola, sono gioie e dolori. E i dolori molto spesso portano la firma di Rudy Zerbi che molto spesso ha ccusato la band di avere poca personalità. Un’affermazione capita, studiata e corretta da La Rua che ha saputo poi tirare fuori gli artigli quando il gioco è diventato tosto.

Il futuro? “Bisogna solo lavorare. Un contratto discografico è un grande aiuto che però deve essere accolto con massima dedizione e impegno. Siamo già al lavoro per registrare i nuovi brani e ne stiamo scrivendo altri. Non sarà un album di cover, ma solo di inediti. Le cover le faremo dal vivo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico