Succivo

Succivo, i ragazzi di “Un Cavallo per Amico” trionfano ad Agnano

E’ stato Oasis B ad aggiudicarsi la vittoria, guidato dall’americano Johnny Takter, di nascita italiano, dall’allevamento veneto Biasuzzi, al Gran Premio di Agnano (guarda il video). Ma la 67esima edizione dell’evento ha potuto godere anche della presenza delle più importanti scuole di trotto d’Europa. A rappresentare l’Italia è stato il centro ippico “Un cavallo per amico” di Succivo con delle gare riservate ad allievi futuri driver.

Nuova disciplina affiliata Fise per un grande spettacolo sotto i riflettori dell’ippodromo di Agnano, grazie alla sinergia tra il presidente Vincenzo Montrone, Emilio Minunzio, di Asi sport equestri, Giovanni Perrotta, tecnico federale di disciplina, e Mario Sivieri che ha reso possibile tutto questo con il lavoro svolto in collaborazione con Martine Della Rocca della delegazione francese e grazie all’interessamento del cavalier Vittorio Orlandi, presidente Fise nazionale.

Il 30 aprile e il 1 maggio, giovanissimi drivers provenienti da Belgio, Svezia e Francia hanno sfidato i campioni succivesi Francesco Compagnone, classe 2003, e Francesca Paola Pastena, classe 2000, nella World Cup. Per la tappa di World Summer Cup, ragazzini dai 12 ai 16 anni, con sangue freddo da veri campioni, entrano in pista sui loro minitrotters, giubbe lucide e sguardo di fuoco. La corsa ha inizio e immediatamente il piccolo baio, guidato da Francesco Cpmpagnone, si stacca dal gruppo. Ma lui non è un baio qualsiasi, lui si chiama Varenne. Un marchio di garanzia, un vero campione che porta con onore il nome del più grande trottatore italiano.

Bravissimo il giovane Francesco, tredici anni da compiere a giugno, che vince con classe e naturalezza la tappa italiana di coppa del mondo del pony trotto. Alle sue spalle ancora un’italiana, la bella Francesca Paola Pastena con Roder, terzo gradino del podio per la svedese Sara Jagosro con Ponì.

Inno di Mameli in premiazione e molta emozione per i promotori e gli organizzatori di questa disciplina, che lentamente sta crescendo e si sta affacciando al panorama europeo.

Oltre alla competizione internazionale, ci sono state quattro corse valevoli come finali del campionato italiano corse pony trotto. Eugenio Perrotta, Francesco Compagnone, Francesca Paola Pastena, sono i nomi dei più forti giovani drivers che guideranno questi piccoli campioni nella categorie Minitrotter super, Minitrotter extra, Minitrotter pony a sangue freddo.

Nella categoria pony ancora Compagnone, stile “asso piglia tutto”, ha stravinto con il piccolo e velocissimo Mistero, stalloncino di 4 anni, nato, raccontano i proprietari, quasi morto e come un mistero tornato a vita nel giro di un paio di ore, per crescere splendido e vincente negli ippodromi di tutta Italia. E, ancora, per la categoria minitrotter un ottimo terzo posto di Eugenio Perrotta.

Si dichiara soddisfatto Giovanni Perrotta, tecnico federale di corse pony. La sua scuola di Succivo può vantare oltre 200 ragazzini e, con la collaborazione di Vincenzo Pastena, dell’associazione “Un cavallo per amico”, ha costruito una bella realtà del mondo equestre. Ora i ragazzi si preparano per affrontare le nuove gare che si terranno a giugno in Belgio, a luglio in Svezia e il gran finale il 27 agosto in Francia, sperando che in premiazione potremmo ascoltare l’Inno di Mameli come è successo ad Agnano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico