San Marcellino

Elezioni San Marcellino, il Movimento 5 Stelle in piazza

San Marcellino – Si è svolto venerdì 27 in Piazza Municipio il comizio del Movimento 5 Stelle San Marcellino. “Serata di grandissima partecipazione” hanno dichiarato i sostenitori del partito facendo riferimento al fatto che la piazza fosse stracolma di gente.

“Questa grandissima partecipazione si è avuta senza palchi, senza auto che annunciano comizi, senza nemmeno un solo manifesto, senza gigantografie, ma soprattutto senza la rabbia personale che ha caratterizzato tutti i comizi delle altre compagini”, afferma Salvatore Aversano, candidatosi alle scorse elezioni regionali con il M5S, che è stato anche il primo a parlare formulando un discorso su tematiche riguardanti la Zona Pip, i Fondi Europei, l’impianto fotovoltaico non funzionante di Corso Italia e l’Isola Ecologica più volte andata a fuoco.

Sono poi intervenuti gli attivisti e candidati del Movimento in sequenza: Emanuele De Marco, Raffaele Panaro e Luigi Buonpane seguiti dai candidati Michela Macchione, Gina Della Gatta e Ketty Cassandra.

Ad arricchire la serata in piazza insieme ai pentastellati locali, c’erano anche il consigliere regionale Vincenzo Viglione e Roberto Fico, presidente della Commissione Vigilanza Rai, il quale anch’egli ha toccato tematiche molto sentite dal territorio, come la questione “terra dei fuochi” e pensioni. Il Presidente Fico ha anche toccato i punti cardine del M5S, ovvero ciò che li differenzia da tutti gli altri, come il taglio del 50% degli stipendi donati al fondo per il Microcredito, la rinuncia a 42 milioni di euro e la rinuncia a tutti i benefit come auto blu, doppie e triple indennità.

È poi intervenuto Rocco Sciarra, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle San Marcellino, il quale ha toccato anch’egli punti importanti del programma e tematiche molto sentite dalla popolazione, come il Reddito di Cittadinanza Comunale, la trasparenza amministrativa, il bilancio.

Ha anche trattato le “responsabilità del dissesto” ed ha sottolineato che “non è colpa soltanto della maggioranza che ha generato un debito di 40 milioni di euro in un paese di 13000 anime, ma le colpe maggiori, sono della opposizione che non ha mai vigilato su tali debiti, girando sempre il capo dall’altra parte, per poi alla fine allearsi con parte di quella maggioranza che diceva di combattere”.

La manifestazione si è conclusa con un intervento di Salvatore Aversano che ha ricordato il fitto calendario di appuntamenti per gli eventi che il Movimento 5 Stelle San Marcellino sta svolgendo sul territorio: martedì 31 Angelo Tofalo; mercoledì 1 giugno il senatore Sergio Puglia, giovedì 2 il senatore Andrea Cioffi.

“Abbiamo le competenze, la determinazione, la voglia, e l’organizzazione per amministrare il paese e portarlo fuori dal baratro, cioè dove è stato portato dalla vecchia politica che oggi si propone in modo frammentato in tutte e quattro le liste avverse”, ha concluso Sciarra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico