Aversa

Elezioni Aversa, Capasso vira su De Cristofaro. E le sorprese non sono finite…

Aversa – Tra pochissime ore se ne avrà la conferma ma sembra ormai certo che Aversa a Teta Alta abbia abbandonato la coalizione che sostiene la candidatura a sindaco di Marco Villano per aderire a quella che sostiene Enrico De Cristofaro.

Un cambio di posizione che, se sarà ufficializzato, conferma la sensazione che i candidati alle amministrative di giugno abbiano deciso di scegliere il candidato che più degli altri abbia la possibilità di vincere. Infatti oltre ad Aversa a Testa Alta di Capasso, ex Noi Aversani, solo poche ore fa a rinforzare le fila della coalizione che sostiene l’architetto che appare sicuro di poter vincere al primo turno era arrivato Pino Cannavale.

L’ex consigliere comunale, esponente dell’Msi-An nel Consiglio comunale guidato dall’allora sindaco Lello Ferrara, ha scelto di tornare ad interessarsi di politica attiva aderendo alla lista di “Noi Aversani”. “Non riconoscendo il centrodestra nella coalizione che sostiene Dello Vicario è per me d’obbligo così come far parte di ‘Noi Aversani’. – ha commentato Cannavale subito dopo aver aderito all’aggregazione – Una formazione costituita da elementi giovani, onesti, finalizzati a fare il bene della città così come ho sempre fatto. Di conseguenza, ho sentito il dovere di dare il mio apporto alla coalizione e alla lista perché considero impossibile rimanere a guardare lo scempio che si sta perpetrando ad Aversa e quello che si annuncia in caso di vittoria del centro sinistra”.

Ma quella del ritorno in una area di centrodestra di “Aversa a Testa Alta” di Rosario Capasso non sembra essere la sola sorpresa che si presenterà agli elettori dopo la conclusione del deposito delle liste. Perché, se le cose non cambieranno sul filo di lana, si dovrebbe avere la presenza dell’ex vicesindaco Nicla Virgilio nelle liste che sostengono Gianpaolo Dello Vicario e di Giuseppe Stabile, ex presidente del consiglio comunale, o di un suo “fedelissimo”, in una lista che sostiene Marco Villano, mentre Mariano D’Amore dovrebbe perdere pezzi, diminuendo il suo potenziale elettorale per un imprevisto (?) cambio di opzioni dell’ex senatore Pasquale Giuliano, ispiratore di ‘Viva Aversa’.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico