Cesa

Cesa, le azalee dell’Airc per la ricerca sul cancro

Cesa – Ci sono molti modi per combattere la battaglia contro il cancro: uno di questi è aiutare la ricerca. Domenica 8 maggio, a Cesa, l’associazione italiana Airc per la ricerca sul cancro torna in piazza con le “Azalee della ricerca”.

L’iniziativa coinvolge quasi tutte le piazze di tutta Italia, con circa 20mila volontari che, con un contributo di 15 euro, doneranno un’azalea come regalo alternativo per la Festa della Mamma. Un gesto concreto per i progetti di ricerca.

“Oltre 63mila donne ogni anno in Italia sono colpite da un tumore al seno o agli organi riproduttivi, – spiega l’Airc – Il cancro al seno pur essendo il più frequente, con circa 48mila nuove diagnosi, è anche la patologia per la quale la ricerca ha ottenuto i migliori risultati, portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’87 per cento solo negli ultimi due decenni. Un traguardo importante, ma ancora lontano dal 100%, soprattutto se si considera l’aumento dell’’incidenza del tumore al seno nella fascia di età 30-40 anni: sono infatti circa 3mila le giovani donne, ogni anno sottoposte a protocolli di cura per questo tumore, che potrebbero vedere compromessa la possibilità di avere dei figli al termine delle terapie (Dati Aiom e Airtum, I numeri del cancro in Italia 2015)”.

“L’area dei tumori femminili è una priorità per Airc. Nel 2016 abbiamo investito 12 milioni e 400 mila euro per 111 progetti e 27 borse di studio per la cura di tumore al seno, ovaio, endometrio e cervice uterina. – sottolinea Federico Caligaris Cappio, direttore scientifico dell’associazione – Da oltre 30 anni L’Azalea della Ricerca ci permette di raccogliere risorse fondamentali per consentire ai nostri ricercatori di procedere senza pause nel loro lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico