Aversa

“Aversa, un’altra Napoli”, convegno al Castello Aragonese

Aversa – In quest’anno 2016 ricorre il tricentenario della nascita di Carlo di Borbone, il Re che ricostruì il Regno di Napoli, ridando alla città partenopea il ruolo di capitale. Passato alla storia per aver dato al Meridione d’Italia un ruolo di protagonista autonomo nella storia d’Europa, questo Sovrano il 12 Aprile 1734, durante il percorso per rientrare nella capitale, giunse ad Aversa e vi fece sosta, insediandosi nel palazzo Della Valle.

Accolto con affetto dal Vescovo Innico Caracciolo, da un popolo festante, dal clero e da una deputazione di notabili, Carlo promulgò i primi decreti che annunziavano la soppressione delle imposizioni e il mantenimento dei privilegi acquisiti.

Per solennizzare questa ricorrenza è all’opera un “Comitato Interuniversitario”, presieduto dalla prof. Rosanna Cioffi, ProRettore della Sun, che sta promuovendo iniziative di carattere scientifico e divulgativo onde approfondire la figuar di Carlo III. Per sottolineare l’importanza che ha avuto Aversa nella storia dinastica dei Borboni e del Regno delle due Sicilie, il Comitato ha organizzato un Convegno di studi dal titolo: “Aversa un’altra Napoli”, al fine di illustrare “la sovranità di Carlo di Borbone nella storia aversana”, nel quadro di quella che è stata definita da Giuseppe Galasso l’“ora più bella” della storia del napoletano.

Animatrice instancabile di questo evento è la professoressa Anna Grimaldi, la quale, in veste di Docente a contratto di Storia dell’Arte presso la Sun e quale componente del “Comitato Interuniversitario”, sarà tra gli illustri relatori della giornata di studi, che si svolgerà presso il Tribunale di Napoli Nord – Castello Aragonese – sabato 14 maggio, con inizio alle ore 9.30.

“Ad illustrare questa fondamentale pagina di storia per la città di Aversa e ad approfondirne la conoscenza per una sua riscoperta e divulgazione – come ha sottolineato la professoressa Grimaldi – ci saranno eminenti studiosi, quali sono il professor Giuseppe Cirillo, il professor Salvatore Palladino, il prof. Riccardo Serraglio, Nicola De Chiara e Carlo De Cristofaro, che faranno emergere della città di Aversa anche gli aspetti meno noti relativi ai 25 anni di regno di Carlo nel XVIII secolo e le conseguenze sulle vicende successive”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico