Aversa

Aversa, manifesto selvaggio: M5S presenta esposto al Prefetto

Aversa – Il Movimento 5 Stelle ha presentato un esposto, a firma della candidata a sindaco Maria Grazia Mazzoni, al Prefetto di Caserta, al Commissario prefettizio del Comune di Aversa e al Comandante della Polizia Municipale, “per propaganda elettorale abusiva” riguardante le elezioni amministrative del prossimo 5 giugno. Nella denuncia il Movimento 5 Stelle mette in risalto come “sul territorio del Comune di Aversa si sta assistendo inermi allo svilimento della normativa sulla corretta pratica della propaganda elettorale,  contribuendo in tal modo a porre in essere un complicato stato di tensione tra le Liste partecipanti alle elezioni amministrative”.

“Tali omissioni – prosegue l’esposto – stanno producendo un proliferare di azioni ‘selvagge di degrado ambientale’ ma, soprattutto azioni irrispettose nei confronti della Lista del Movimento 5 Stelle che vede quotidianamente oltraggiati i propri spazi di propaganda elettorale  recanti il n. 20”. Inoltre, “si sta consentendo ai molteplici comitati elettorali oltre che ai rappresentanti delle Liste elettorali e ai singoli candidati di farsi scempio sia della normativa di settore sia del territorio attraverso le illecite affissioni su ogni spazio deputato alla propaganda anche non ufficialmente assegnato, in bacheche, vetrine, anche e non solo riferiti a sedi di partiti politici e comitati che, comunque restano assolutamente vietate, ma anche di negozi, balconi privati, porte di accesso ai negozi, portoni, muri perimetrali del cimitero, barriere delimitanti aree di parcheggio, saracinesche, chioschi, palizzate, infissi, alberi, pali ecc.”.

“La pratica dei Gazebo – prosegue l’esposto –  è divenuta l’esempio lampante e visibile di spregio alla normativa sulla propaganda elettorale” in quanto “all’interno e all’esterno di tali strutture è consentito esporre bandiere” e non “manifesti, e quant’altro sia riconducibile a forme di propaganda elettorale” o addirittura in taluni casi “un vero e proprio servizio di somministrazione di cibi e bevande senza il minimo rispetto della normativa sanitaria di settore”.

Infine, il Movimento 5 Stelle, chiede ai destinatari dell’esposto “di porre in essere ogni e più opportuna azione di verifica e controllo del territorio, affinché si possa consentire una regolare prosecuzione della propaganda elettorale onde ristabilire quel clima sereno e di reciproco rispetto tra i rappresentanti delle liste elettorali e garantire in primis il rispetto  dell’ambiente e del patrimonio storico, monumentale ed artistico del Comune di Aversa”.

“Come al solito chi rispetta le regole viene penalizzato” afferma decisa Maria Grazia Mazzoni. “Il nostro spazio è costantemente occupato dai manifesti di candidati appartenenti alle altre liste, mentre noi li affiggiamo unicamente su quello che ci è stato assegnato. Anche da questi segnali – conclude Mazzoni – i cittadini possono comprende come il rispetto delle regole in questa città è stato calpestato e chi la ama veramente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico